Christopher Smith (accademico)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Christopher Smith (1965 – vivente), accademico e storico britannico.

Gli Etruschi[modifica]

  • Dappertutto, tuttavia, nelle guide a carattere divulgativo, o nei depliant turistici, si parla di Etruschi come di un popolo misterioso, dell'Etruria nascosta e dell'Etruria sotterranea, come se la cultura etrusca fosse imperscrutabile. Si tratta di una trovata commerciale molto utile e redditizia, ma anche ingannevole. […] gli Etruschi non furono più misteriosi della maggior parte dei popoli dell'Italia arcaica. (p. 1)
  • Sia nell'ottica dell'archeologia che della lingua vale la pena di guardare verso nord, oltre che verso est. […] alla fine del II millennio a.C. sono strette le connessioni tra quello che avviene a nord e a sud delle Alpi; inoltre, l'unica lingua in Italia che sembra avere una qualche somiglianza con l'etrusco è il retico, parlato da una popolazione stanziata sulle Alpi nord-orientali. Se c'è stato qualche movimento migratorio, tuttavia, può collocarsi solo intorno o prima del 1200 a.C.; e se questa supposizione è corretta, allora gli Etruschi non sono più misteriosi di altri popoli italici. Nessuno perde tempo a chiedersi da dove venissero coloro che abitavano nel sito pre-urbano di Roma intorno al 1200 a.C. (p. 14)

Bibliografia[modifica]

  • Christopher Smith, Gli Etruschi, traduzione di Barbara Belelli Marchesini, Hoepli, Milano, 2018.

Altri progetti[modifica]