Clara Zetkin

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Clara Zetkin

Clara Eissner Zetkin (1857 – 1933), politica tedesca.

Citazioni di Clara Zetkin[modifica]

  • Dove c'è volontà c'è un modo. Abbiamo la volontà per una rivoluzione mondiale, quindi dobbiamo trovare la strada per raggiungere le masse delle donne sfruttate e schiave, sia che la condizione storica la renda facile o difficile.
Where there’s a will there’s a way. We have the will to world revolution, therefore we must find the way to reach the masses of the exploited and the enslaved women, whether the historical conditions make it easy or difficult.[1]
  • La liberazione dei lavoratori può essere solo opera della stessa classe operaia, non si potrà mai compiere questa gigantesca e terribile opera nella storia, però, se è lacerata in due dalla distinzione del sesso. Come gli uomini e le donne del proletariato sono uniti corpo e anima nella loro schiacciante vita di miseria, così devono anche unirsi per odiare ardentemente il capitalismoccon una più sicura e più audace volontà di lottare per la Rivoluzione.
The liberation of the workers can only be the work of the working class itself, it can never accomplish this gigantic and terrible work of history, however, if it is torn in two halves by the sex distinction. As the men and women of the proletariat are united body and soul in their crushing life of misery, so must they also unite a burning hatred of capitalism with a more confident, more daring will to fight for the Revolution.[2]
  • [Su Rosa Luxemburg] Raramente si sentiva sulle sue labbra la frase “non posso”; più spesso si sentivano le parole: "Devo".
Rarely was heard on her lips the phrase, “I cannot”; more frequently were heard the words, “I must.” [3]

Note[modifica]

  1. (EN) Citazione tratta dal discorso tenuto al Fourth Congress of the Communist International, marxists.org, Novembre 1922.
  2. (EN) Citazione tratta dal discorso tenuto al The International Communist Women’s Day, marxists.org, Febbraio 1922.
  3. (EN) Citazione tratta da The Communist International No.5 Rosa Luxemburg, marxists.org, Settembre 1919.

Altri progetti[modifica]