D.N.A. - Decisamente non adatti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

D.N.A. - Decisamente non adatti

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

D.N.A. - Decisamente non adatti

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 2020
Genere commedia
Regia Lillo & Greg
Interpreti e personaggi

D.N.A. - Decisamente non adatti film del 2020, interpretato e, per la prima volta, anche diretto da Lillo & Greg.

Frasi[modifica]

  • Allora rega', ricapitolamo: io entro, vado dal proprietario, gli dico che deve lascia' il locale pe fa' spazio a un fast food de Mr Hambù. Se questo dice de no entrate e gli sfasciate tutto. Sono stato chiaro? (Nando)
  • Se c'è nna cosa che me fa incazza' è quando me trattano da ignorante. (Nando)
  • Avete fatto bene a non aspettarmi per cena, perché ho fatto un po'tardi a lavoro. (Ezechiele)
  • Si può faaare!!! (Ezechiele)
  • Neruda, Montale, Prévert, Alda Merini, Bukowski. Sono loro a tenermi compagnia. La poesia. (Elena)
  • Già di ritorno, mio bel nibelungo? (Renata a Ezechiele)
  • Ammazza quanto sei ignorante. (Renata a Nando)

Dialoghi[modifica]

  • Ezechiele: Siete soltanto degli immaturi che si divertono ancora con queste sciocche bambinate, ecco cosa siete.
    Preside: Ma si può sapere che cosa succede? Perché urla?
    Ezechiele: Mi scusi signor preside, ma purtroppo sono stato vittima dell'ennesima burla.
    Preside: E perché è tutto bagnato?
    Ezechiele: Stavo dicendo: purtroppo sono stato vittima dell'ennesima burla.
    Preside: Professor Annicchiarico questa è un'università. Se lei vuole fare la doccia è libero di farsela a casa, chiaro?
    Ezechiele: Lo so, è che...
    Preside: Se non vado errato, lei adesso ha lezione di genetica.
    Ezechiele: Si, stavo andando, mi do un'asciugata...
    Preside: Professor Annicchiarico basta, vada!
  • Nando: Ohw!
    Proprietario: Si?
    Nando: Sei te il proprietario?
    Proprietario: Si, mi dica.
    Nando: Il mio nome è Bulldog... lo sai perché me chiamano così?
    Proprietario: Non lo so, per le guance?
    Nando: Le guance? Perché che c'hanno le guance?
  • Ezechiele: Prego signor Bulldog, si accomodi. Questo è... il mio... laboratorio... vogliamo fare la... lezione?
    Nando: No, famose il tango.
    Ezechiele: L'avverto, io non sono molto avvezzo ai balli di coppia.
    Nando: Era una battuta, idiota.
    Ezechiele: Ah era una battuta idiota?
    Nando: Era una battuta virgola idiota.
  • Nando: È palese, che nel recente passato, ci siano stati degli equiprocri legati al mio eloquio non sempre forbito, ma auspico che tosto troveremo una sinergia fondata sulla stima reciprocra nella punta collaborazione.
    Rodomonti: Lei mi sorprende, resto alquanto basito. E a cosa debbo addurre la scaturigine di cotanta facundia?
    Nando: Grazie, io vado.
  • Ezechiele: Non avverti qualcosa di differente?
    Nando: Un po' confuso.
    Ezechiele: E poi?
    Nando: E poi...
    Ezechiele: E poi?
    Nando: E poi mi gira la testa.
    Ezechiele: E poi?
    Nando: E poi le palle se non la pianti. Ma che sei mia madre?
  • Nando: Scusa Jessica, c'ho un'altra idea: che dici... se sse famo na bella passeggiata, na cosa romantica, io e te, da soli.
    Jessica: Na passeggiata? (Escono dalla roulotte)
    Oh Bulldog, so sempre ottanta euro.
    Nando: Certo.
  • Nando (dopo il rutto): Oddio, oddio, scusa, scusa Elena, non so che m'ha preso. Di solito non le faccio mai ste cose, perdonami.
    Elena: Non è un problema, tranquillo.
    Nando: Che non vorrei rovina' sta serata meravigliosa. So' così felice de sta con te stasera qui.
    Elena: Anch'io sono tanto felice.
    Nando: Vedi, Elena, certe volte è difficile trova' le parole giuste. Ma, se tu mi guarderesti nell'occhi, capiresti quello che provo pe' te. E comunque sento l'urgenza de farti na domanda che mi vie' dal profondo del core... te posso da' na botta?
    Elena: Eh?
    Nando: Oddio, scusa, non so che ho detto, scusami, non volevo dire questo. Intendevo solo dire che sarei molto felice se tu me la dai.
    Elena: Cosa?
    Nando: No, nemmeno questo, no, volevo solo dire che te voglio tanto da' n'incarcata, fatte na' chiattella.
  • Elena: Nando, guarda che di me ti puoi fidare. E poi ricordati che in due i problemi si risolvono meglio.
    Nando: Questo è vero. Infatti io dico tutto a Jessica.
    Elena: E chi è Jessica? La tua psicoterapeuta?
    Nando: No, nono. È un tra...
    Elena: Un tra?
    Nando: ...nviere, un tranviere che conosco.
    Elena: Ah un tranviere!
    Nando: Si, un tranviere. Non è un trans.
  • Ezechiele: Maestro, ci scusi maestro.
    Gherardini: Ancora voi, ma cosa volete, sparite dalla mia vita.
    Ezechiele: Ci ascolti solo un minuto, da lei dipende il futuro dell'intera umanità.
    Gherardini: Ma cosa state blaterando.
    Elena: È vero maestro, maestro è la verità.
    Nando: Si, in pratica c'è quel matto scocciato di mr. Rodomonti che vuole organizza' na specie d'epidemia genetica. Cioè vuole creare na botta di persone in fissa col cibo spazzatura.
    Ezechiele: Ci serve assolutamente il suo aiuto perché il mondo non venga devastato in breve tempo da obesità e malattie. Ci aiuti, la prego. L'intera umanità le sarà riconoscente.
    Gherardini: Figlioli però io non ho tempo da perdere: io devo catechizzare. La mia missione mi terrà impegnato fino alla primavera del 2023. Facciamo così: provate a chiamare il mio agente, eh?

Altri progetti[modifica]