Dardano Fenulli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Dardano Fenulli (1889 – 1944), generale e partigiano italiano.

Citazioni di Dardano Fenulli[modifica]

Le nuove generazioni dovranno provare per l'Italia il sentimento che i nostri grandi del risorgimento avrebbero voluto rimanesse a noi ignoto nell'avvenire: «il sentimento dell'amore doloroso, appassionato e geloso con cui si ama una patria caduta e schiava, che oramai più non esiste fuorché nel culto segreto del cuore e in un'invincibile speranza». A questo ci ha portato la situazione presente della guerra disastrosa.
Si ridesta così il sogno avveratosi ed ora svanito: ci auguriamo di veder l'Italia potente senza minaccia, ricca senza corruttela, primeggiante, come già prima, nelle scienze e nelle arti, in ogni operosità civile, sicura e feconda di ogni bene nella sua vita nazionale rinnovellata. Iddio voglia che questo sogno si avveri.[1]

Note[modifica]

  1. Dal testamento spirituale di Fenulli redatto a mano dal suo taccuino su Ultime Lettere.it.

Altri progetti[modifica]