Davide Santon

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Davide Santon nel 2009.

Davide Santon (1991 – vivente), calciatore italiano.

Dall'intervista di Simone Togna, Esclusiva, Santon a CM: Mai più all'Inter. Il Milan? Sarebbe bellissimo, Calciomercato.com, 23 luglio 2012
  • Il campionato italiano è più tattico, quello inglese più fisico. E ci sono anche molti spazi in più per poter giocare. Ed è anche per questo che qui Oltremanica mi trovo benissimo. In più qui i tifosi ti sostengono sempre, anche se perdi tre/quattro partite di fila continuano ad incitarti e a fare il tifo per te, senza fischiare e contestare alla prima difficoltà.
  • Me ne sono andato via dall'Inter perché non giocavo. Avevo bisogno del mio spazio per crescere e per dimostrare il mio valore, ho avuto un po' di problemi con i nerazzurri. In particolare all'inizio con Benitez che non mi vedeva. Per questo me ne sono andato. E ad oggi sono contentissimo di poter difendere la maglia del Newcastle. Se fossi stato titolare probabilmente sarei ancora a Milano, ma dato che non giocavo, ho preferito cambiare aria per dimostrare il mio valore
  • [Ultime parole famose] Io posso solo ringraziare i tifosi dell'Inter perché con me sono sempre stati davvero splendidi. Ma non penso proprio di tornare mai all'Inter.
  • [Su José Mourinho] Per prima cosa devo dire che posso solo ringraziarlo perché lui è stato il primo a darmi fiducia e a puntare su di me. Riesce a darti una carica pazzesca, sa usare le parole giuste al momento giusto. Ti motiva come nessuno mai e ti trasmette la sua mentalità vincente.
  • [Su Mario Balotelli] Per me non cambierà mai, ma lo dico in senso positivo. Lui è davvero una brava persona, a volte commette delle sciocchezze ma poi si pente subito degli errori commessi. È fatto così, un po' pazzerello, ma ripeto è una persona vera, squisita e buonissima. E calcisticamente parlando è un top player...

Citazioni su Davide Santon[modifica]

  • Avevo detto che era un predestinato, e ora che l'ho visto dal vivo confermo: è esattamente così. (Marcello Lippi)
  • Quando mi trovo fra le mani un ragazzo che ha tutto per poter stare in prima squadra e diventare un top player, non mi sono mai tirato indietro. L'ho sempre fatto, a partire dal Porto. Carlos Alberto è ancora il più giovane ad aver segnato in una finale di Champions League [19 anni nel 2004]. Ma in Italia forse non si conosce il migliore. Parlo di Davide Santon, che adesso è al Newcastle. Santon ha avuto due grossi, grossi infortuni. Ma a 17 anni tutti dicevano che sarebbe diventato per l'Inter ciò che Maldini è stato per il Milan. Il ragazzo ha iniziato a giocare con me a 18 anni. A 18 anni giocava contro il Manchester United negli ottavi di Champions League. (José Mourinho)
  • Santon è un ragazzo, ma ha grande personalità, facilità di gioco e capacità di inserirsi nei meccanismi. (Marcello Lippi)

Altri progetti[modifica]