Decimo Magno Ausonio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Decimo Magno Ausonio

Decimo Magno Ausonio (310 – 395), poeta latino.

Felix criminibus nullus erit diu.[2]
  • Perdona molto agli altri; nulla a te stesso. (citato in Giuseppe Fumagalli, L'ape latina, Hoepli, 1987)
Ignoscas aliis multa, nihil tibi. (da Septem sapientum sententiae, Cleobulo di Lindo, 4)
  • Prima fra le città, sede degli dèi, è l'aurea Roma. [3]
Prima urbes inter, divum domus, aurea Roma[4]

Note[modifica]

  1. (Da Septem sapientium sententiae, traduzione di Manlio Simonetti, citato in Bruno Gentili, Luciano Stupazzini e Manlio Simonetti, Antologia della letteratura latina, Editori Laterza, Roma-Bari, 1989, p. 909.
  2. Citato in Bruno Gentili, Luciano Stupazzini e Manlio Simonetti, Antologia della letteratura latina, Editori Laterza, Roma-Bari, 1989, p. 908.
  3. (Traduzione di Manlio Simonetti. Da Ausonio Ordo nobilium urbium, citato in Bruno Gentili, Luciano Stupazzini, Manlio Simonetti, Antologia della letteratura latina, Editori Laterza, Roma-Bari, 1989, p. 911
  4. Pagina 910 dell'Antologia della letteratura latina, Editori Laterza.

Altri progetti[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]