Diego Lama

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Diego Lama (1964 – vivente), scrittore e architetto italiano.

Da Aforismi e altro di Diego Lama, Presstletter.com

  • Non è l'uomo a fare la città, è la città che fa l'uomo.
  • Chi progetta di progettare non progetterà mai .
  • Idee senza forma annoiano quanto forma senza idee.
  • Più grande sarà la tua casa, più piccolo sarai tu.
  • La sua architettura fu ignorata dal mondo così come il mondo fu ignorato dalla sua architettura.
  • L'architettura è contagiosa (per città senza difese immunitarie).
  • Era così basso che rialzò di venti centimetri il pavimento della sua casa.
  • L'architetto, non potendo aumentare la superficie utile, raddoppiò quella inutile.
  • È nata prima l'urbanista o l'architetto?
  • Per schizzare un'idea bisogna prima averla.
  • Non potendo più abbattere l'edificio da lui realizzato, abbatterono lui.
  • Tanto era bello il piano, tanto era brutta la città.
  • Anche la complessità, a lungo andare, diventa banale.
  • Costruiva edifici di acciaio molto eco-sostenibili.
  • Per avere un'idea bisogna prima schizzarla.
  • Si può fingere di avere cultura, non fantasia.
  • Era un architetto megalomane: invece di una villetta costruì un grattacielo a due piani.
  • Si considerò sempre un genio dell'architettura anche se aveva realizzato solo la cameretta dei figli.
  • Per raccontare l'architettura bisogna essere architetti.
  • Gli piacevano archi e cupole ma, per vigliaccheria, disegnava solo linee diritte.
  • Più studiava l'urbanistica più comprendeva l'abusivismo edilizio.
  • La natura è bella, osservata dal grattacielo.
  • Più l'architetto è ricco, più costa.
  • La città non capiva l'architettura contemporanea. L'architettura contemporanea non capiva la città.
  • Gli alberi non aggiustano i progetti.
  • Chi ruba le idee altrui è convinto che tutti rubino.
  • Non sono le belle architetture a creare un nuovo stile, sono le brutte ad affondare il vecchio.
  • Dice sempre qualcosa di nuovo: è diventato un architetto vecchio.
  • Il piano urbanistico da lui ideato fu reputato anticostituzionale.
  • Che cosa disgustosa: uno scrittore che legge, un cuoco che mangia, un architetto che abita!
  • La critica dell'architettura è più facile dell'architettura criticabile.
  • L'architettura è un'orgia: più si è meglio viene (ma non tutti godono).
  • I soldi attirano sempre le idee.
  • Pessime città generano pessime case, pessime case generano pessimi uomini, pessimi uomini generano pessime città.
  • Con i rimpianti non si costruiscono opere commoventi ma opere che fanno piangere.
  • Un piano urbanistico ingegnoso non sempre fa una città intelligente.
  • Quando arrivava in cantiere gli operai alzavano gli occhi al cielo: era un architetto di genio.
  • Aveva sempre creduto che il brutalismo fosse un modo di dire scherzoso.
  • L'architettura era un mezzo, ora è un fine.
  • I suoi sogni erano pesanti come pietre, le sue pietre leggere come sogni.
  • Oggi, più il designer è cretino, più idee ha.*A cinquant'anni, ogni architetto ha il curriculum che si merita.
  • L'edificio era talmente innovativo che alla porta davano sacchetti di carta per il vomito.
  • Lo stomaco vuoto non è un buon architetto.
  • L'architetto sensibile soffre dunque progetta.
  • Meglio un'opera incerta che un'opera sbagliata.
  • Un esperto conosce gli errori non le soluzioni.
  • Il guaio dell'architetto è che pensa sempre alla grande.
  • L'architetto insensibile progetta dunque soffre.
  • Più bisogni ha l'architetto più sogni vende.
  • Un progetto di architettura è come la pasta, se cuoce troppo scuoce.
  • Le architetture che non assomigliano a nessun'altra cosa al mondo sono tutte uguali tra loro.
  • Se tu mi paghi come dici tu, io progetto come voglio io. Se tu mi paghi come dico io, io progetto come dici tu.
  • Niente è meno definitivo del progetto definitivo.
  • Si può costruire una casa a prova di bomba, non a prova di bimbo.
  • In cantiere l'errore è sempre di qualcun altro (in quel momento assente).
  • Quando un architetto chiede una critica imparziale vuole una lode faziosa.
  • La storia dell'architettura sarebbe una cosa meravigliosa, se fosse autentica.
  • Nella vita di ogni giovane architetto arriva il momento in cui bisogna farsi da parte in favore di un architetto più vecchio.
  • In architettura la bellezza è inversamente proporzionale all'umiltà.
  • L'architettura è troppo importante per lasciarla agli architetti.
  • Dopo una lunga battaglia legale il centro storico fu interamente abbattuto per incompatibilità con la vigente normativa edilizia.
  • Le cose belle di un progetto appaiono subito, gli errori peggiori compaiono solo quando è stato completato.
  • Gli architetti che non si commuovono progettano edifici che fanno piangere.
  • L'architetto non cambia la città, cambia città.
  • L'architetto è un animale politico ma l'architetto politico è un animale.
  • Le sue architetture erano valide, ma solo fino alla data di scadenza stampigliata sulla soglia d'ingresso.
  • Non replicava mai un progetto riuscito, solo quelli sbagliati.
  • Smise di assumere dipendenti: impiegò solo indipendenti.
  • Più è grande la città più piccoli sono i suoi abitanti.
  • Chi ha paura dei colori si veste di nero.
  • Ciò che è stato progettato senza ragione, verrà abitato senza passione.
  • In architettura non esistono premi, solo conseguenze.
  • Tutti gli stili vanno bene, tranne lo stile fatto da tutti gli stili.
  • L'architetto, dopo molto piccoli insuccessi, finalmente trovò il grande insuccesso.
  • Un buon architetto non ha paura di un cattivo muratore.
  • In architettura l'unico momento in cui si può essere certi di qualcosa è quando si è certi di aver sbagliato.
  • La migliore architettura nasce per caso: i grandi architetti sono mostruosi cazzeggiatori.
  • A pensar male del proprio architetto non si fa mai peccato.
  • Il critico è colui che ripete quello che gli ha detto l'architetto aggiungendo 8.000 battute inutili.
  • Se un edificio è brutto da lontano, da vicino fa schifo.
  • In architettura pochi hanno molte idee.
  • Smise di copiare gli altri solo quando si accorse che qualcuno cominciava a copiare lui.
  • Il più importante compito dell'urbanistica è creare terreno fertile per l'abusivismo edilizio.
  • Semplice fare un progetto complicato, complicato fare un progetto semplice.
  • La ricerca della compatibilità ecologica è una delle principali cause di incompatibilità ecologica.
  • L'architettura non vale quanto pesa.
  • L'architettura è un metodo preciso per arrivare brillantemente a conclusioni sbagliate.
  • Gli urbanisti che non sanno ridere progettano piani ridicoli.
  • L'architettura salverà l'economia ma l'economia non salverà l'architettura.
  • Il figlio di un grande architetto resterà sempre il figlio di un grande architetto.
  • Il cliente migliore lo incontrano gli altri.
  • A fare l'archistar si impara da un archistar.
  • Nella vita, come in architettura, non si vive di soli dettagli.
  • Il miglior architetto è colui che si vergogna della fantasia.
  • In architettura la verità viene scoperta solo quando ormai è troppo tardi.
  • In cantiere: più saggio sei più saggi fai.
  • L'architettura non rende l'uomo più stupido.
  • Con grande razionalità cancellò dal progetto ogni traccia di razionalità.
  • La sua opera era talmente brutta da cambiare il gusto della società in cui visse.
  • Il futuro di un architetto che tende al passato non ha presente.
  • I giovani danno all'architettura più di quanto l'architettura da ai giovani.
  • Più cattivo è l'architetto più buona è la sua architettura.
  • L'urbanistica aiuta la politica, la politica non aiuta l'urbanistica.
  • Non andava più d'accordo con il suo socio: gli sputò in facebook.

Altri progetti[modifica]