Al 2019 le opere di un autore italiano morto prima del 1949 sono di pubblico dominio in Italia. PD

Diodata Roero Saluzzo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Diodata Roero Saluzzo (1774 – 1840), letterata, scrittrice e poetessa italiana.

Ipazia ovvero delle filosofie[modifica]

Incipit[modifica]

Quell'infinita Providenza eterna
Ch'entro le palme semichiuse serra
Nostro piccolo globo e lo governa,
Disciolte l'ali all'angiolo di guerra
Avea dal regno della vera pace:
L'angiol scendeva sull'Egizia terra.

Citazioni[modifica]

  • Altifon cerca sol d'Ipazia; in vari | Luoghi opposti ne cerca: eterna luce | Intanto guida Ipazia ai sacri altari. || Cirillo è seco; ei sclama: or viene il duce | De' rivoltosi; insiem morte s'avanza; | Chè sul brando fatale ei la conduce. (da Canto XIX)
  • Prostrata Ipazia sta del vecchio [Cirillo] innanti: | Treman le faci in su l'altar, che cade | Fra le scosse pareti vacillanti. (da Canto XIX)
  • E nel tempio Altifone il piede or posa. || Gli affetti di costui mai non han freno; | Mutò in odio l'amor: sommo dispetto, | Vedendo Ipazia, gli rinasce in seno. || Su lei si slancia: le pianta nel petto | Tree volte il ferro: di pallor si tinge | Ella, nell'ora dell'estremo affetto. (da Canto XIX)
  • Accanto stava della vergin pia | Il sacerdote; su la nuda terra | Prostrato il vecchio tal favella apria: || Lascia la salma che ti veste e serra, | Spirito fortunato e desïoso, | De' sensi rei finì per te la guerra; || Ti chiama a lui dinanzi un Dio pietoso; | Dio t'ha redenta; o misera, o felice, | Giudicheratti, punitore, o sposo: || Quel Dio t'accolga all'ombra eternatrice | Dei divi tabernacoli del cielo,| U' la vera scïenza è vincitrice. || Languida rosa sul reciso stelo, | Nel sangue immersa la vergin giacea, | Avvolta a mezzo nel suo bianco velo: || Soavissimamente sorridea, | Condonatrice dell'altrui delitto, | Mentre 'l gran segno redentor stringea. (da Canto XIX)

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]