Discussione:Napoleone Bonaparte

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Senza fonte[modifica]

  • Agli occhi del costruttore di imperi, gli uomini non sono uomini ma strumenti.
  • Che cosa è la storia se non un gioco su cui tutti si sono messi d'accordo?
  • Chi teme d'essere conquistato è prossimo alla sconfitta. (citato nel film Out of Reach)
  • Ci sono due modi per far muovere gli uomini: l'interesse e la paura.
  • Ci vuole più coraggio nella sofferenza che nella morte.
  • Con l'audacia si può intraprendere tutto, ma non fare tutto.
  • Dio me l'ha data, guai a chi la tocca! [Riferendosi alla corona ferrea, all'incoronazione come re d'Italia nel Duomo di Milano, 26 maggio 1805]
Dieu me l'a donnée; garde à qui y touchera!
  • È la causa e non semplicemente la morte che crea un martire.
  • Eventualità, caso, sorte, chiamatela come vi pare, mentre è un mistero per gli uomini normali, diventa una realtà per gli uomini dotati di intelligenza superiore.
  • Gli eserciti che restano all'interno delle proprie fortificazioni sono finiti.
  • Gli uomini di genio sono meteore destinate a bruciare per illuminare il loro secolo.
  • Il momento più critico giunge sempre con la vittoria.
  • Il possesso ne diminuisce il valore.
  • Il senso di inferiorità aiuta l'eroismo.
  • Impossibilità: una parola che si trova solo nel vocabolario degli stupidi.
  • In genere i soldati vincono le battaglie e i generali se ne prendono il merito.
  • In guerra, le considerazioni morali contano per i tre quarti, il rapporto delle forze reali solo per l'altro quarto.
  • In politica, un'assurdità non è uno svantaggio.
  • La morte non è nulla, ma vivere sconfitti e privi di gloria è come morire ogni giorno.
  • La pallottola che mi ucciderà non è ancora stata forgiata.
  • La religione è ciò che trattiene il povero dall'ammazzare il ricco.
  • La vendetta non ha preveggenza.
  • La vera libertà civile dipende dalla sicurezza della proprietà.
  • L'abilità non serve a molto senza l'opportunità.
  • L'amore diventa l'unico scopo della vita quando la società languisce nell'ozio.
  • L'anarchia è il primo gradino del potere assoluto.
  • L'azione di polizia richiede fermezza e soprattutto rapidità.
  • Le pene dell'inferno furono inventate per supplire alle insufficienti attrattive che ci si offrono in Paradiso.
  • L'unica persona che sia più saggia di uno qualsiasi è la massa.
  • Lasciate dormire la Cina, perché al suo risveglio il mondo tremerà. (citato nel film 55 giorni a Pechino)
  • Mettete un delinquente alla ribalta, e questo agirà da uomo onesto.
  • Morendo lascio due vendicatori, due Ercoli in fasce: La Russia e gli Stati Uniti d'America.
  • Non ci si arrampica mai tanto in alto come quando non si sa dove si sta andando.
  • Non ci sono cattivi reggimenti, ma solo colonnelli incapaci.
  • Non devi combattere troppo spesso con un nemico, altrimenti gli insegnerai tutta la tua arte bellica.
  • Più si è grandi e meno si deve avere volontà: si dipende dagli avvenimenti e dalle circostanze.
  • Prima m'impegno e poi sto a vedere.
Je m'engage et puis je vois.
  • Signore dai forza al mio nemico e fallo vivere a lungo, affinché possa assistere al mio trionfo.
  • Soldati, considerate che dall'alto di queste piramidi quaranta secoli vi guardano! (discorso all'esercito in Egitto prima della battaglia delle Piramidi, 21 luglio 1798)
Soldats, songez que, du haut de ces pyramides, quarante siécles vous contemplent.
  • Sono d'accordo col dare a Dio quel ch'è di Dio, ma il Papa non è Dio.
  • Tutte le persone celebri viste da vicino perdono di dignità.
  • Un soldato combatterà a lungo e duramente per un pezzo di nastro colorato.
  • Un uomo che non presta attenzione alle necessità dei soldati non dovrebbe comandarli.
  • Una Costituzione dovrebbe essere breve e oscura.
  • Una rivoluzione è un'opinione appoggiata dalle baionette.
  • Wellington è un pessimo generale. Prevedo la vittoria entro l'ora di pranzo. (prima della Battaglia di Waterloo, 1815)

Attribuite[modifica]

  • Un esercito marcia sul suo stomaco.

Citazioni su Napoleone Bonaparte[modifica]

  • Napoleone... un Io in continua antitesi con il mondo intero. (Ernest Ludwig)