Discussione:Proverbi reggini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Senza fonte[modifica]


Scioglilingua[modifica]

  • Jendu e venèndu cuttùni cugghièndu, jìa e venìa cuttuni cugghìa.
Andando e tornando si raccoglie cotone, andando e tornando ho raccolto cotone.
  • Jàpri 'u stìpu e pìgghija u spìcchiu, posa u spìcchiu e chiùdi 'u stìpu.
Apri la credenza e prendi lo spicchio, posa lo spicchio e chiudi la credenza.
  • Mi tacchi u taccu? Ta ttaccu u taccu? E chi diventai l'attacca tacchi chi t'aiu ttacchari u taccu a tia?
Mi attacchi il tacco? Ti attacco il tacco? E che sono diventato il calzolaio che deve attaccarti il tacco?

Non tutta la Calabria è uguale[modifica]

Non tutta la calabria è uguale, è come dire proverbi campani o toscani o lombardi... non capisco dove sta il problema nel dedicare un apagina ai proverbi tipici di Reggio Calabria =) Il precedente commento non firmato è stato inserito da 82.53.53.26 (discussioni · contributi), in data 15:19, 10 mar 2006‎.

nuovo avviso non molto chiaro[modifica]

non ho ben capito il nuovo avviso, cosa vuol dire? che le eccedenze vanno spostate in nuove voci? ciao ;-) Salli 21:57, 13 giu 2006 (UTC)