Discussione:Richard Stallman

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Il web che diventa un'enciclopedia[modifica]

Questa traduzione:

Il World Wide Web ha le potenzialità per svilupparsi in un'enciclopedia universale che copra tutti i campi della conoscenza e in una biblioteca completa di corsi per la formazione. (da L'Enciclopedia Universale Libera e le risorse per l'apprendimento)

ha una serie di difetti:

  • Oggi non si dice più il "world wide web", ma si dice comunemente "il web"
  • Diversamente dall'inglese, dove è comune usare le lettere maiuscole per indicare nomi specifici, in italiano la maiuscola si usa molto più di rado. Nel caso specifico del World Wide Web, le maiuscole non sono molto italiane. E che la locuzione sia di origine inglese non è molto rilevante, essendo ormai diventato un termine internazionale e assimilato nelle varie lingue.
  • Non si dice "potenzialità per fare qcs.", ma "potenzialità di fare qcs."
  • Un italiano più fluido sarebbe "ha il potenziale di svilupparsi", ma è ancora troppo inglese (quasi una traslitterazione). In italiano si direbbe meglio "ha la possibilità di diventare" o meglio "ha la possibilità/il potenziale di evolvere in/verso"
  • I wikilink sono fuori luogo. Perché mai world wide web, enciclopedia e biblioteca hanno bisogno di un link? Le altre traduzioni, giustamente, hanno link ben rari. Quelli presenti in questa citazione distraggono e aggiungono poco alla comprensione.
  • In italiano si dice "corsi di formazione", non "corsi per la formazione".

Se nessuno obietta, applico le modifiche di cui sopra. --Pot (scrivimi) 14:37, 5 mar 2010 (CET)

Non sono d'accordo. Il testo a cui si fa riferimento è quello su Wikisource, del Gruppo di traduzione GNU. --DOPPIA•DI 14:03, 6 mar 2010 (CET)
Se la tua obiezione è fondata solo sull'autorevolezza del traduttore, allora ti posso dire che sono uno dei fondatori del gruppo di traduzione GNU, gruppo di volontari che nacque proprio nel 1999, l'anno in cui Bernardo Parrella effettuò quella traduzione. Parrella, traduttore professionale, non faceva parte del gruppo né mi pare che ne abbia mai fatto parte (se vuoi verifico negli archivi della lista), pur avendo in più occasioni collaborato con noi, la prima volta nel 2002.
Se invece, come spero, vogliamo fondarci su qualcosa di più significativo dell'ipse dixit, allora potremmo cominciare ad esaminare uno per uno i punti di cui ho scritto sopra, in maniera da giungere ad una traduzione migliore dell'attuale. Tanto per cominciare, riporto di seguito il testo originale. --Pot (scrivimi) 11:56, 7 mar 2010 (CET)

The World Wide Web has the potential to develop into a universal encyclopedia covering all areas of knowledge, and a complete library of instructional courses. This outcome could happen without any special effort, if no one interferes. (The Free Universal Encyclopedia and Learning Resource 1999)

Per la precisione, il testo è stato tradotto da Giorgio V. Felchero, Paola Blason e Sabrina Pampaloni. Per risolvere questa situazione, ho aggiunto la traduzione alternativa, cosa che in alcune occasioni si è fatto. Unica cosa: se il testo riporta World Wide Web, io riporto World Wide Web, in quanto nome proprio. PS: tradurre "geek" in "smanettoni" è davvero limitativo, e non aggiungo altro. --DOPPIA•DI 13:08, 7 mar 2010 (CET)
Curioso, qui risulta tradotto da Bernardo Parrella. Ma non ho voglia di dirimere la questione: mettevo appunto in rilievo che non ha molto senso basarsi sull'ipse dixit, ma bisogna entrare nel merito: non mi interessa che appaia la mia traduzione così come l'avevo scritta (e non mi pare neanche una buona idea, visto che ci sono senz'altro cose da migliorare). Quel che mi interessa è che appaia la miglior traduzione possibile, che è la ragione per cui avevo sollecitato una discussione.
Per quanto riguarda World Wide Web, ripensandoci hai ragione. Dopotutto il testo originale risale a un'epoca in cui il termine non era così comune come oggi.
Per quanto riguarda geek hai certamente ragione, sono stato troppo frettoloso. Tuttavia non mi piace: non è un termine comune in italiano fuori dalla cerchia informatica, e andrebbe tradotto. Idee?
Qualcuno ha commenti sugli altri punti che ho elencato sopra? --Pot (scrivimi) 14:37, 7 mar 2010 (CET)
Non è questione di ipse dixit ma di fedeltà alle fonti. Se fai parte del gruppo di traduzione GNU e tale gruppo cura la traduzione dell'opera, volendo potete pubblicare una nuova versione della traduzione, aggiornare Wikisource alla nuove edizione e conseguentemente modificare la citazione qui; fino a quel momento si può solo scegliere una o piú traduzioni pubblicate ed eventualmente aggiungere precisazioni in nota. --Nemo 13:07, 24 lug 2010 (CEST)