Discussione:Sigmund Freud

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Senza fonte[modifica]

  • Essere completamente onesti con se stessi è un buon esercizio.
  • [Su Salvador Dalí, in una lettera a Stefan Zweig] Finora, ero portato a considerare completamente insensati (o diciamo al 95% come per l'alcool) i surrealisti, che pare mi avessero adottato quale santo patrono. Questo giovane spagnolo con i suoi occhi candidi e fanatici e la sua innegabile padronanza tecnica mi ha fatto cambiare idea.
  • L'atto della nascita è la prima esperienza d'ansia e quindi la fonte e il prototipo della sensazione d'ansia.
  • L'essere amata è per la donna un bisogno superiore a quello di amare.
  • L'umorismo è il più eminente meccanismo di difesa.
  • La religione è un'illusione, e deriva la sua forza dal fatto che corrisponde ai nostri desideri istintuali.
  • La grande domanda... alla quale non sono stato in grado di rispondere, nonostante i miei trent'anni di ricerca nell'anima femminile, è: "Che cosa vuole una donna?"
  • Lo spirito non è che un frammento di natura e il resto sembra potersela cavare bene anche senza questo frammento.
  • Noi siamo fatti in modo tale che possiamo ottenere un intenso piacere da un contrasto e molto poco da uno stato di cose.
  • Non riesco a pensare ad alcun bisogno dell'infanzia altrettanto forte quanto il bisogno della protezione di un padre.
  • Non sono essenzialmente un uomo di scienza, non un osservatore, uno sperimentatore, non un pensatore. Sono per temperamento niente altro che un conquistatore e un avventuriero.
  • Ricchezza e felicità — La felicità è la soddisfazione ritardata di un desiderio pre-storico. Ecco perché la ricchezza procura così poca felicità: i soldi non sono un desiderio infantile.
  • Se qualcuno giunge al punto di accettare acriticamente tutte le assurdità che le dottrine religiose gli trasmettono, e perfino di ignorarne le contraddizioni vicendevoli, la sua debolezza intellettuale non deve stupirci oltremodo.
  • Si crede che la civilizzazione abbia avuto origine, sotto la pressione della lotta per l'esistenza, per mezzo del sacrificio nella glorificazione degli impulsi primitivi.
  • Si può sognare una moltitudine di bevande; ma quando si ha veramente sete, bisogna svegliarsi per bere.