Discussione:Vincent van Gogh

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Senza fonte[modifica]

  • Che cosa sarebbe la vita se non avessimo il coraggio di fare tentativi?
  • Ciò che desidero, è che tutto sia circolare e che non ci sia, per così dire, né inizio né fine nella forma, ma che essa dia, invece, l'idea di un insieme armonioso, quello della vita.
  • Così il pennello sta alle mie dita come l'archetto al violino e assolutamente per mio piacere.
  • Faccio sempre ciò che non so fare, per imparare come va fatto.
  • Forse saprai che la peonia è di Jeannin, l'altea appartiene a Quost, ma il girasole è in qualche modo mio... (da una lettera al fratello Theo, gennaio 1889)
  • Il miglior modo per amare Dio è amare molte cose.
  • Io sono un uomo istintivo, capace di fare cose più o meno insensate, delle quali mi accade più tardi di pentirmi. (da una lettera al fratello Theo, Luglio 1880)
  • La pietra morirà, la parola no. (citazione di una frase di Van Gogh fatta da Emile Bernard, 1890)
  • Non c'è bisogno che un artista sia un prete o un fabbriciere, ma certo egli deve avere un cuore affettuoso per gli altri uomini.
  • Non sono avventuriero per scelta, ma per destino.
  • Non vivo per me, ma per la generazione che verrà.
  • Non è tanto il linguaggio del pittore che si deve sentire, quanto quello della natura.
  • Se qualcosa parla in te per dirti non sei pittore, ebbene in questo caso vecchio mio: dipingi! E questa voce tacerà. Ma tacerà solo se dipingi. Chi, ascoltando questa voce, va dagli amici a lamentarsi, a raccontare loro le sue preoccupazioni, perde un po' della sua forza virile, un po' del meglio che c'è in lui. Ti possono essere amici solo coloro che lottano contro queste stesse preoccupazioni, coloro che con l'esempio della loro attività, esaltano l'attività che c'è in te!
  • Un contadino è più vero coi suoi abiti di fustagno tra i campi, che quando va a Messa la domenica con una sorta di abito da società. Analogamente ritengo sia errato dare a un quadro di contadini una sorta di superficie liscia e convenzionale. Se un quadro di contadini sa di pancetta, fumo, vapori che si levano dalle patate bollenti – va bene, non è malsano; se una stalla sa di concime – va bene, è giusto che tale sia l'odore di stalla; se un campo sa di grano maturo, patate, guano o concime – va benone, soprattutto per gente di città.