Djuna Barnes

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Djuna Barnes

Djuna Barnes (1892 – 1982), scrittrice statunitense.

Incipit di La foresta della notte[modifica]

Al principio del 1880, nonostante un fondato dubbio sull'opportunità di perpetuare la razza che ha la sanzione del Signore e il biasimo degli uomini, Hedvig Volkbein — una viennese di grande vigore e di bellezza marziale, distesa su un letto a baldacchino di un cremisi pastoso e spettacolare, le ali biforcate della Casa di Asburgo impresse sulla cortina, la trapunta un involucro di raso su cui spiccava, in spessi e bruniti fili d'oro, lo stemma dei Volkbein — diede alla luce, all'età di quarantacinque anni, un maschio, figlio unico, con sette giorni di ritardo sulle previsioni del medico.

Bibliografia[modifica]

  • Djuna Barnes, La foresta della notte, traduzione di Giulia Arborio Mella, Adelphi, 1994. ISBN 8845910792

Altri progetti[modifica]