Dominique Aury

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Dominique Aury, pseudonimo di Anne Desclos (1907 – 1998), scrittrice francese. Nota anche con lo pseudonimo di Pauline Réage.

Incipit di Histoire d'O[modifica]

Un giorno l'amante porta O a fare una passeggiata in un quartiere dove non vanno mai, il parco Montsouris, il parco Monceau. A un angolo del parco, all'inizio di una via dove non stazionano mai tassì, dopo aver passeggiato nel parco ed essersi seduti fianco a fianco sul ciglio di un prato, notano un automobile col tassametro, che assomiglia a un tassì. «Sali,» lui dice. Lei sale. Si sta facendo sera, ed è autunno. Lei è vestita come sempre: scarpe coi tacchi alti, un abito dalla gonna pieghettata, una camicetta di seta, e niente cappello. Ma lunghi guanti che inguainano le maniche dell'abito e nella borsetta di cuoio i documenti, la cipria e il rossetto.[1]

Note[modifica]

  1. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Filmografia[modifica]

Altri progetti[modifica]