Elisabeth Beresford

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Elisabeth Beresford, nota anche come Liza (1928 — vivente), scrittrice britannica.

Incipit de Le nove vite di Impey[modifica]

Per ragioni da tempo dimenticate e sconosciute, la discarica sull'isoletta veniva chiamata «Impot», che si pronunciava Impo. Vi veniva depositato tutto, dalle automobili ai surgelati scaduti. Un gruppo di isolani vi andava tutti i giorni, ne setacciava ogni angolo e molto spesso trovava qualcosa di buono: un televisore portatile, che richiedeva solo piccole riparazioni, un paio di coperte nella confezione ancora intatta, una scatola formato industriale di filetti di alici. L'Impot era una miniera d'oro per chi aveva tempo e pazienza. Si diceva che il vecchio Jean Louis si fosse arredato l'intera casa grazie ad esso.

Bibliografia[modifica]

  • Elisabeth Beresford, Le nove vite di Impey, traduzione di Adria Tissoni, in "Grandi storie di gatti", Armenia, 2001.

Altri progetti[modifica]