Emerson, Lake & Palmer

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Emerson, Lake & Palmer nel 1992

Emerson, Lake & Palmer, gruppo progressive rock inglese attivo dal 1970 al 2010.

Citazioni tratte da canzoni[modifica]

Logo della band

Emerson, Lake & Palmer[modifica]

Etichetta: Island, 1970, prodotto da Greg Lake.

  • Basta prendere un sassolino e gettarlo nel mare, | poi guardare le increspature che si allargano verso di me.
Just take a pebble and cast it to the sea, | then watch the ripples that unfold into me. (da Take a Pebble[1], n. 2)
  • Solo un passo, gridò l'uomo triste, date un'occhiata al folle. | I re del teatro su ali d'argento, volano oltre la ragione.
Just a step, cried the sad man, take a look down at the madman. | Theatre kings on silver wings, fly beyond reason. (da Knife Edge[1][2], n. 3)
  • Lui aveva cavalli bianchi e donne in quantità | tutte vestite di raso ad aspettarlo sulla porta. | Oh, che uomo fortunato che era!
He had white horses and ladies by the score | all dressed in satin and waiting by the door. | Ooh, what a lucky man he was! (da Lucky Man[1], n. 6)

Tarkus[modifica]

Etichetta: Island, 1971, prodotto da Greg Lake.

  • L'alba ha mai visto i tuoi occhi? | I giorni ti hanno reso così stolto? | Renditene conto, lo sei.
Has the dawn ever seen your eyes? | Have the days made you so unwise? | Realize, you are. (da Tarkus, lato A, n. 1, Stones of Years[1])
  • Il predicatore disse una preghiera | che si salvassero tutti i capelli che aveva in testa. | È morto. | Il ministro dell'odio è arrivato un attimo troppo tardi per essere risparmiato. | A chi è importato? | Il tessitore nella rete che lui stesso ha fatto!
The preacher said a prayer, | save every single hair on his head. | He's dead. | The minister of hate had just arrived too late to be spared. | Who cared? | The weaver in the web that he made! (da Tarkus, lato A, n. 1, Mass[1])
  • Jeremy Bender era un uomo che amava non fare niente | godeva del sole della sera | adagiato su un letto di rose | infine decise di farsi suora.
Jeremy Bender was a man of leisure | took his pleasure in the evening sun | laid him down in a bed of roses | finally decided to become a nun. (da Jeremy Bender[1], lato B, n. 1)
  • La gente era eccitata, trasportata dalla parola | inginocchiàti nel tempio, ingannati dal vino. | Come fu concepita la Terra? Spazio infinito.
People was stirred, moved by the word | kneel at the shrine, deceived by the wine. | How was the Earth conceived? Infinite space. (da The Only Way[1], lato B, n. 3)

Pictures at an Exhibition[modifica]

Etichetta: Island, 1971, prodotto da Greg Lake.

  • Allontanami da sogni snaturati, | motivi infantili di notti solitarie. | Cancella gli anni infiniti, | lacrime d'infanzia secche come pietra.
Lead me from tortured dreams, | childhood themes of nights alone. | Wipe away endless years, | childhood tears as dry as stones. (da Promenade[1], n. 3)
  • Porto la polvere di un viaggio | che non può essere spazzata via, | vive in profondità dentro me | perché l'ho respirata ogni giorno.
I carry the dust of a journey | that cannot be shaken away, | it lives deep within me | for I breathed it every day. (da The Sage[1], n. 4)
  • Vieni avanti, dalle spire dall'amore | nate nel fuoco della vita | nate nel fuoco della vita.
Come forth, from love's spire | born in life's fire | born in life's fire. (da The Great Gates of Kiev[1], n. 11)

Trilogy[modifica]

Etichetta: Island, 1972, prodotto da Greg Lake.

  • Perché mi guardi? | Pensi che me ne importi? | Sei stato ingannato | dai pensieri che hai in testa.
Why do you stare? | Do you think that I care? | You've been mislead | by the thoughs in your head. (da The Endless Enigma[1], n. 1)
  • Vedi, è tutto chiaro | eri destinato a esserci | fin dall'inizio.
You see, it's all clear | you were meant to be here | from the beginning. (da From the Beginning[1], n. 4)
  • Lo sceriffo seguì il viaggio di Josie | Kansas City West, | disse che avrebbe infilato un proiettile proprio | nel misero vecchio petto di Josie.
The sheriff followed Josie's journey | Kansas City West, | he said he'd put a bullet right | through poor old Josie's chest. (da The Sheriff[1], n. 5)

Brain salad surgery[modifica]

Etichetta: Manticore, 1973, prodotto da Greg Lake.

  • Vuoi essere un angelo? | Vuoi essere una stella? | Vuoi suonare qualche magia | sulla mia chitarra? | Vuoi essere un poeta? | Vuoi essere la mia corda? | Potresti essere qualunque cosa. | Vuoi essere l'amante di un altro clandestino? | Potresti essere persino l'uomo sulla Luna.
Do you wanna be an angel? | Do you wanna be a star? | Do you wanna play some magic | on my guitar? | Do you wanna be a poet? | Do you wanna be my string? | You could be anything. | Do you wanna be the lover of another undercover? | You could even be the man on the Moon. (da Still... You Turn Me On[1], n. 3)

Works Volume 1[modifica]

Etichetta: Atlantic, 1977, prodotto da Keith Emerson, Greg Lake, Carl Palmer e Peter Sinfield.

  • Prestami il tuo amore stasera, | non chiedermi chi o cos'è giusto. | Non ho la forza, non posso lottare, | devi solo colmare la mia cecità con la tua luce.
Lend your love to me tonight, | don't ask me who or what is right. | I have no strenght, I cannot fight, | just flood my darkness with your light. (da Lend Your Love to Me Tonight[3], disco 1, n. 2)
  • C'est la vie. | Tutte le tue foglie sono ingiallite? | Le disperderai intorno a te? | C'est la vie.
C'est la vie. | Have your leaves all turned to brown? | Will you scatter them around you? | C'est la vie. (da C'est la vie[3], disco 1, n. 3)

Works Volume 2[modifica]

Etichetta: Atlantic, 1977, prodotto da Keith Emerson, Greg Lake, Carl Palmer e Peter Sinfield (a seconda dei brani).

  • Ero "maestro Velocità", ero "signor Mistero" | non c'era un uomo mortale che mi facesse sembrare uno stupido.
I was "Master Faster", I was "Mr. Mistery" | there wasn't a mortal man was gonna make a monkey out of me. (da So Far to Fall[3], n. 7)
  • Dicevano che ci sarà neve a Natale, | dicevano che ci sarà pace sulla Terra. | Ma invece è solo piovuto | un velo di lacrime per la nascita della Vergine.
They said there'll be snow at Xmas, | they said there'll be peace on Earth. | But instead it just kept on raining | A veil of tears for the Virgin's birth. (da I Believe in Father Xmas[3], n. 9)

Love Beach[modifica]

Etichetta: Atlantic, 1978, prodotto da Keith Emerson.

  • Spazzo quella malinconia fuori dalla porta | non ne avrai più bisogno. | Vengo da te, | devo essere stato uno sciocco prima. | Ora, tutto quello che voglio sei tu.
Sweep those blues outside the door | you won't need them anymoore. | I'm coming to you, | I must have been a fool before. | Now all I want is you. (da All I Want Is You[3], n. 1)
  • Prendi tutto quel che ti serve dall'assaggio del mio amore. | Ti amerò | come nessuno ti ha mai amato. | Sali sul mio stallone | e cavalcheremo.
Take all you need from the taste of my love. | I wanna love you | like nobody ever loved you. | Get on my stallion | and we'll ride. (da Taste of My Love[3], n. 3)
  • Ehi, signore, mi dia indietro i dadi | lei si tiene in mano tutto il denaro, ma dovrà perdere una fetta.
Hey mister gimme back them dice | you're holding all the green, but you're gonna lose a slice. (da The Gambler[3], n. 4)

Black Moon[modifica]

Etichetta: Victory Music, 1992, prodotto da Mark Mancina.

  • Da questo fuoco non c'è ritorno | non c'è scampo, il tuo cuore è in fiamme | l'amore diventa un'arma letale | nessuno è bravo | negli affari di cuore.
From this fire there's no returning | no escape, your heart is burning | love becomes a lethal weapon | no one is to smart | in affair of the heart. (da Affairs of the Heart[1], n.3)
  • Addio alle armi, | riposa in pace, | sia rilasciata la pioggia della libertà. | Addio alle armi, | non possiamo andare via, | stiamo tutti condividendo questa terra alla fine della giornata.
Farewell to arms, | rest in peace, | may the rain of freedom be released. | Farewell to arms, | we just can't walk away, | we're all sharing this earth at the end of the day. (da Farewell to Arms[1], n. 5)

In the Hot Seat[modifica]

Etichetta: Victory Music, 1994, prodotto da Keith Olsen.

  • Ero alla ricerca di qualcosa e pensai di aver trovato la chiave, | ma ho cambiato idea. | Ero alla ricerca di qualcosa, non potevo lasciar perdere, ora io cerco.
Looking for something and I thought I'd found the key, | but I've changed my mind. | Looking for something, I just could not let it be, now I find. (da Hand of Truth[1], n. 1)

Note[modifica]

  1. a b c d e f g h i j k l m n o p q Testo di Greg Lake.
  2. Secondo paroliere: Dick Fraser.
  3. a b c d e f g Testo di Peter Sinfield.

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]