Emilio Tadini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Emilio Tadini (1927 – 2002), pittore, scrittore e traduttore italiano.

Incipit di La tempesta[modifica]

E adesso che tutto era finito io mi sentivo un po' come uno che arriva tardi a qualcosa – festa o disastro – e non sa bene come sia andata e come debba comportarsi, e pensa, comunque: «Che cosa avrò perduto?», e poi pensa anche: «Che faccia dovrò fare?»[1]

Note[modifica]

  1. Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Altri progetti[modifica]