Epaminonda

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
La morte di Epaminonda, di Isaak Walraven (1726)

Epaminonda (418 a.C. – 362 a.C.), politico e militare tebano.

Citazioni di Epaminonda[modifica]

  • [Ultime parole] Ho vissuto abbastanza, perché muoio non mai vinto.
Satis vixi, invictus enim morior. (citato in Cornelio Nepote, Epaminonda, IX)

Citazioni su Epaminonda[modifica]

  • Chi innovò radicalmente i criteri direttivi della battaglia, fu, nella breve e fortunata sua carriera, Epaminonda, che può considerarsi come il geniale inventore e pioniere di metodi applicati poi da Filippo e specialmente, con importanza storico-mondiale, da Alessandro.
    All'attacco frontale e simultaneo di tutta l'ordinanza, Epaminonda sostituì un metodo per cui, contrariamente all'uso precedente, l'ala sinistra, ove egli concentrava il nerbo delle sue forze, aveva l'offensiva, mentre l'ala destra, messa puramente sulla difensiva, faceva semplicemente della resistenza e teneva a bada l'ala destra nemica, intanto che la sua ala sinistra, facilmente vittoriosa per la forza preponderante, dopo avere sgominata l'ala destra dell'avversario, ne scompigliava l'ala sinistra, attaccandola di fianco. (Ettore Ciccotti)
  • L'istessa frugalità e disciplina di Pitagora non tolse ad alcuni de' suoi dotti seguaci l'essere uomini fortissimi e valorosi, come tra gli altri fu Epaminonda Tebano, tanto lodato per le sue civili e militari virtù e per la sua Pitagorica maniera di vivere e di pensare. (Antonio Cocchi)

Altri progetti[modifica]