Ernest Cline

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Ernest Cline

Ernest Cline (1972 — vivente), scrittore statunitense.

Incipit di alcune opere[modifica]

Armada[modifica]

Stavo guardando fuori dalla finestra dell'aula, come al solito immerso in avventure a occhi aperti, quando vidi un disco volante.
Sbattei le palpebre, ma il disco non mostrò di voler sparire. Un piatto cromato e lucente che procedeva a zig zag nel cielo. I miei occhi faticavano a seguire i movimenti repentini e le svolte fulminee che avrebbero stritolato qualsiasi essere umano fosse stato a bordo. Il disco saettò verso l'orizzonte e poi si fermò di colpo. Restò sospeso per qualche secondo, immobile sopra la linea degli alberi, come se stesse scansionando l'area sottostante con un raggio invisibile, quindi sfrecciò in alto, lanciando nuove sfide alle leggi della fisica.

Player One[modifica]

Chiunque abbia la mia età ricorda bene dove si trovava e cosa stava facendo nel preciso momento in cui, per la prima volta, sentì parlare della gara. Io ero seduto nel mio nascondiglio e guardavo i cartoni animati quando il notiziario fece irruzione sullo schermo, annunciando che James Halliday era morto nel corso della notte.
Naturalmente, avevo già sentito parlare di Halliday. Come chiunque, del resto. Era l'ideatore di videogiochi che aveva creato OASIS, il gioco multiplayer online con milioni di utenti che si era gradualmente evoluto fino a diventare la realtà virtuale, connessa su scala globale, che la maggior parte dell'umanità usava ormai quotidianamente. Il successo senza precedenti di OASIS aveva reso Halliday uno degli uomini più ricchi del mondo.

Bibliografia[modifica]

  • Ernest Cline, Armada, traduzione di Ilaria Katerinov, DeA Planeta, 2018. ISBN 9788851165635
  • Ernest Cline, Player One, traduzione di Laura Spini, Isbn Edizioni, 2011. ISBN 9788876382550

Altri progetti[modifica]