Ernest Hello

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Ritratto di Ernest Hello eseguito da Félix Vallotton, 1898.

Ernest Hello (1828 – 1885), scrittore e critico letterario francese, apologista cristiano.

Citazioni su Ernest Hello[modifica]

Joris-Karl Huysmans[modifica]

  • Come Hugo, di cui ricordava qua e là lo zoppicare di idee e frasi, Ernest Hello si era dilettato a fare il piccolo san Giovanni a Patmos; pontificava e vaticinava dall'alto di una roccia fabbricata nei negozi di oggetti sacri di cattivo gusto di rue Saint-Suplice, arringando il lettore con una lingua apocalittica insaporita a tratti dall'amarezza di un Isaia.
  • Contorto e prezioso, dottorale e complesso, Hello, con le sue acute sottigliezze analitiche, ricordava a des Esseintes gli studi minuziosi e approfonditi di alcuni degli psicologi increduli del secolo precedente e del suo.
  • Quasi isolato nella pia cerchia allarmata dal suo comportamento, Ernest Hello aveva finito con l'abbandonare la strada maestra che conduce dalla terra al cielo. Di certo nauseato dalla banalità di tale itinerario e della ressa dei pellegrini letterati che da secoli percorrevano in fila indiana la stessa via, camminando gli uni sulle orme degli altri, fermandosi negli stessi posti per scambiarsi gli stessi luoghi comuni sulla religione, sui Padri della Chiesa, sulle stesse credenze, sugli stessi maestri, aveva preso le scorciatoie sbucando nella tetra radura di Pascal.

Altri progetti[modifica]