Fantaghirò 4

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Fantaghirò 4

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Fantaghirò 4

Lingua originale Italiano
Paese Italia
Anno 1994
Genere fantastico, romantico
Regia Lamberto Bava
Soggetto Gianni Romoli
Sceneggiatura Gianni Romoli
Produttore Lamberto Bava, Andrea Piazzesi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Fantaghirò 4, film del 1994 con Alessandra Martines, Nicholas Rogers, Brigitte Nielsen e Ursula Andress, regia di Lamberto Bava.

Incipit[modifica]

C'era una volta, tanto e tanto tempo fa un vento ma non era un vento come tutti gli altri: sembrava scaturire dal nulla e trascinava con sé una nube di polvere nera e che dove passava essiccava le piante, bruciava i raccolti, prosciugava i fiumi e cancellava la vita. ben presto la fame e la sete si diffusero su tutte quelle regioni che avevano visto l'ombra scura e gelida di quella nube passare su di loro. Il popolo, impaurito, cominciò a fuggire dalla propria terra alla ricerca di un posto non ancora raggiunto da quel vento portatore di sventure.Ma ogni fuga era vana, la nube nera si materializzava di fronte ai loro occhi e al centro del mulinello di quella polvere scura apparivano sempre i tre cavalieri neri: il popolo diceva che essi erano tre demoni anche se non ne conosceva il nome e non sapeva chi li avesse scatenati contro di loro e tanto meno il perché. Quei tre demoni erano carestia, dolore e pestilenza e tutti e tre portavano morte e distruzione. Nessuno poteva fermarli, nessuno aveva il coraggio di affrontarli almeno fino al giorno in cui qualcuno non si mise sulla loro strada per combatterli.

Frasi[modifica]

  • Nessuno può inseguirci perché noi siamo il principio del nulla e chi segue noi segue la propria fine. (Cavalieri Neri)
  • No, non devo piangere. Le lacrime possono solo indebolirmi. Devo provare colui che mi ha rubato il mio amore, la mia famiglia, il mio regno e il mio popolo. Mi ha rubato tutto quello che avevo. (Fantaghirò)
  • Prova a far del bene e sei rovinata per sempre. (Strega Nera)
  • Perché non hai altra scelta: o lo fai adesso o non lo farai mai più. (Xellesia)
  • Perché per voi brutto significa anche cattivo? Ma come fate a pensarlo? Voi siete così bello eppure siete stato tanto crudele! (Fiodor)
  • Niente di quello che sembra realmente è. Imparate a non credere ai vostri occhi.
  • (Fiodor)
  • Il mio padrone conosce solo le sue leggi e qui dentro non c'è altro re che lui. (Fiodor)
  • Fëdor, come osi? Sei diventato matto? (Darken)
  • Anche cercando di fare del bene, tutto ciò che ottieni è dolore, distruzione. (Fiodor)
  • Dammi una prova, dimostrami, dimostrami che davvero hai rinunciato al bene e che sei pronto a dedicarti di nuovo al male. (Darken)
  • So che l'amore in te può diventare anche maligno. (Darken)
  • Se io fossi in te, cercherei di essere un po' meno amata. (Darken)
  • Come osi ribellarti? Io sono il potere a cui tu devi obbedire, il potere che ti governa, il potere alla cui volontà non ti potrai mai sottrarre. (Darken)
  • Si, è vero, lui si è sacrificato per me ma non è il mio amore che genera infelicità, è la tua crudeltà che offende la vita. Tu puoi torturarci, ucciderci, annientare la nostra volontà ma non riuscirai mai a renderci come te, tu non potrai mai vincere perché il male non vince mai. (Fantaghirò)
  • Questa cosa non è pratica e nemmeno dignitosa. (Strega Nera)
  • Io so che questa bocca ha sempre fame di nuove vittime, non è forse vero? (Xellesia)
  • Tu non potrai dirmi di no, la mia volontà è più forte della tua, è inutile che cerchi di resistermi. (Strega Nera)
  • Maledette voi! Proprio adesso che stavo per riaverlo… ma non crediate di averlo salvato per sempre... io sarò ovunque intorno a voi e non vi lascerò fino a quando non mi avrete restituito mio figlio. (Darken)
  • Mi ha usata come mezzo di trasporto, che vergogna! Per chi mi ha preso, per un cavallo? (Strega Nera)
  • Hai vinto una battaglia ma non la guerra. (Darken)
  • Per annullare il mio maleficio devi annullare me! (Darken)
  • Hai ucciso solo una parte di me… non ricordi? Eravamo in tre! (Darken)

Dialoghi[modifica]

  • Cavalieri Neri: Se vuoi sconfiggerci giovane guerriera, cerca chi ci ha creati, trova il pensiero che ha generato la nostra crudeltà, risali alla fonte di tutto questo male: solo così noi cesseremo di esistere.
    Fantaghirò: Chi è costui? Dove si nasconde?
    Cavalieri Neri: Cerca il suo nome e troverai la sua dimora. Ma attenta che spesso trovare significa anche perdere, l'inizio di ogni conoscenza può anche essere la fine di ogni sapere. 

Altri progetti[modifica]

Fantaghirò
Fantaghirò · Fantaghirò 2 · Fantaghirò 3 · Fantaghirò 4 · Fantaghirò 5: il ritorno di fantaghirò