Federica Russo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Federica Russo (1991 – vivente), calciatrice italiana.

Citazioni di Federica Russo[modifica]

  • [Sugli inizi] Il calcio è sempre stato uno sport presente nella mia vita. All'età di un anno mia mamma ci portava (a me e alla mia gemella Ludovica) a vedere le partite di mio papà. Lui ai tempi aveva appena finito di giocare e iniziava la sua carriera da allenatore. Crescendo e passando ogni domenica sui campi da calcio era inevitabile innamorarsi di questo sport. Ho iniziato a giocare a 12 anni alla Juventus Femminile. Nella squadra mancava il portiere e mi sono offerta di farlo io. Già quando giocavo con i miei amici ai campetti mi mettevano sempre in porta, io non avevo paura della palla che poteva arrivarmi addosso e non avevo neanche il timore di buttarmi e potermi fare male... quindi è stato quasi spontaneo e istintivo farmi avanti come portiere.[1]
  • [Sull'essere portiere] Secondo me è il ruolo più bello che esista nel calcio, sarò di parte ma è un qualcosa che ti regala un'emozione diversa, che non ti danno gli altri ruoli, sembra quasi di praticare uno sport a parte. Sei da sola, ti alleni sola [...]. Puoi fare la partita perfetta e poi per una disattenzione ti può crollare tutto addosso, bisogna rimanere in equilibrio e cercare di sbagliare pochissimo. Ci vuole anche un po' di pazzia.[2]

Note[modifica]

  1. Dall'intervista di Isabella Lamberti, Federica Russo: "Abbiamo le carte in regola per puntare alla Serie A", Calcioinrosa.it, 8 aprile 2016.
  2. Dall'intervista di Antonio Romano a Juventus TV; citato in Russo a Juventus Tv: «Non molliamo niente!», Juventus.com, 14 febbraio 2018.

Altri progetti[modifica]

donne Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne