Al 2019 le opere di un autore italiano morto prima del 1949 sono di pubblico dominio in Italia. PD

Felice Cavallotti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Felice Cavallotti

Felice Carlo Emanuele Cavallotti (1842 – 1898), politico, poeta e drammaturgo italiano.

Citazioni di Felice Cavallotti[modifica]

Incipit di Lettera agli onesti di tutti i partiti[modifica]

Scrivo queste pagine con disgusto, con rivolta dell'anima: ma le scri­vo colla coscienza serena, dopoché per più giorni, tentando il possibile, resistendo a provocazioni che avrebbero stancata la pazienza di un santo, ho sperato di evitare a me stesso la fatica amara di doverle scrivere. Tentativo di speranza di cui nessun merito avrei, se proseguissi un qua­lunque interesse mio o mi tentasse qualsiasi povera ambizione: perché sol chi vuol salire, naturalmente desidera trovar meno aspri i gradini. Ma, finito appena sia il compito, che verso il Paese m'imposi, so di poter dimostrare la mia ambizione sola qual era, e invoco l'ora di poter in altr'aria, fra ben altre memorie, rifarmi dell'aria respirata fin qui.

Bibliografia[modifica]

  • Felice Cavallotti, Lettera agli onesti di tutti i partiti, tratto da: "Per la storia. La questione morale su Francesco Crispi nel 1894-1895, esaminata da Felice Cavallotti: lettere, cronaca e documenti", prefazione di Gustavo Chiesi, Aliprandi, 1895.

Altri progetti[modifica]