Flann O'Brien

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Flann O'Brien, pseudonimo di Brian O'Nolan (1911 – 1966), scrittore e giornalista irlandese.

Incipit di alcune opere[modifica]

Il terzo poliziotto[modifica]

Non tutti sanno come ammazzai il vecchio Philip Mathers fracassandogli la mascella con la vanga; ma prima è meglio che parli della mia amicizia con John Divney, poiché fu lui che atterrò il vecchio Mathers dandogli un colpo sul collo con una pompa da bicicletta che si era fatta da sé con un tubo di ferro.[1]

La miseria in bocca[modifica]

Sto registrando i fatti che si trovano in questo documento, perché sono ormai giunto alle soglie della vita futura – allontanaci dal male, o Signore, e impedisci al maligno di mettermi gli occhi addosso – e perché di soggetti come noi s'è perso lo stampo.[1]

Note[modifica]

  1. a b Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, Incipit, Skira, 2018. ISBN 9788857238937

Altri progetti[modifica]