Florbela Espanca

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Florbela Espanca pseudonimo di Flor Bela de Alma da Conceição (1894 – 1930), scrittrice e poetessa portoghese.

Citazioni di Florbela Espanca[modifica]

  • Sono figlia della brughiera deserta e selvaggia: | le ginestre, tra i rosmarini, | aprendo gli occhi d'oro, per i cammini, | di quest'anima ardente sono la traccia. || E ansiosa desidero, o vano miraggio, | che tu e io, in baci e carezze, | io la brughiera e tu il sole, soli, | fossimo parte del paesaggio. || E a notte, all'ora dolce del batticuore, | udrei dalla bocca del chiarore lunare | il triste canto del rimpianto. || E alla tua attesa, mentre dorme il mondo, | resterei, occhi quieti, a meditare | Sfinge che mira nell'enorme pianura. (Sfinge[1])

Note[modifica]

  1. In Florbela Espanca. Dodici sonetti d'amore, cura e traduzione di Alberto Cappi, Poesia, n. 93, anno IX, marzo 1996, Crocetti Editore, Milano, 1996, p. 57.

Altri progetti[modifica]