Al 2017 le opere di un autore italiano morto prima del 1947 sono di pubblico dominio in Italia. PD

Francesco Vettori

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Francesco Vettori (1474 – 1539), ambasciatore della Repubblica fiorentina.

Incipit di Scritti storici e politici[modifica]

RICORDO DELLI MAGISTRATI CHE IO, FRANCESCO DI PIERO DI FRANCESCO DI PAGOLO DI GIANNOZZO DI NERI DI BOCCUCCIO VITTORI, HO AVUTO; A PIÈ:

A dì 15 marzo 1503, entrai di collegio de' Dodici.
A dì 1 di settembre 1504, entrai delli Otto di Guardia e Balia.
A dì 10 di agosto 1506, entrai Potestà di Castiglione Aretino.
A dì 27 di giugno 1507, andai Ambasciadore a Massimiliano imperatore e stetti nella Magna e pel cammino tanto che tornai in Firenze a dì 13 di marzo 1508.
A dì 1 di maggio 1509, entrai de' nostri Signori.
A dì 1 di settembre 1509, entrai de' Capitani de' Capi di Parte Guelfa.

Bibliografia[modifica]

Altri progetti[modifica]