Frank O'Connor

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Frank O'Connor, pseudonimo di Michael Francis O'Donovan (1903 – 1966), scrittore irlandese.

Il mio complesso di Edipo e altri racconti[modifica]

  • E Mick continuava a riflettere sulla forza dell'abitudine che ci fa vivere con le persone credendole immutabili, che non ci fa vedere difetti o virtù da tempo scomparsi per tutti tranne che per noi. (Il brutto anatraccolo)
  • Era una persona che lavorava molto ma non aveva ambizioni; troppo intelligente per dare importanza alle cose che la gente comune apprezzava, ma troppo permaloso per ignorare la derisione della gente verso questo suo modo di essere. (Il brutto anatraccolo)
  • Nessun uomo è così antifemminista come una donna realmente femminile. (Il brutto anatraccolo)
  • Per qualche inadeguatezza in se stessi, poteva essere povertà o debolezza fisica negli uomini, povertà o bruttezza nelle donne, quelli con il dono della creatività costruivano per se stessi un ricco mondo interiore; e quando l'inadeguatezza scompariva e il mondo reale si apriva davanti a loro con tutta la sua ricchezza e bellezza, non riuscivano a dedicarsi completamente a esso. Incerti delle loro scelte, vagavano tra mete non chiare, soli tra la folla, insoddisfatti tra fragore e risate, infelici persino con quelli che amavano di più. Il mondo interiore li richiamava, e per alcuni si trattava di tornarvici o di morire. (Il brutto anatraccolo)

Bibliografia[modifica]

  • Frank O'Connor, Il mio complesso di Edipo e altri racconti (My Oedipus Complex and other stories, 1953), traduzione di Barbara Di Dodo e Carla Mantelli, Sellerio, Palermo, 1992. ISBN 8838908583

Altri progetti[modifica]