Fritz Erler

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Fritz Erler, Autoritratto

Fritz Erler (1868 – 1940), pittore, grafico e scenografo tedesco.

Citazioni di Fritz Erler[modifica]

  • [Commentando la sua messa in scena del Faust e la ricerca del colore descrittivo] Ho voluto mostrare al primo atto i profili di Faust e di Wagner sul cielo rosa: poi seguendo le parole del poema li ho fatti sparire in un grigio oscuro, che contrasta con la impressione della primavera data all'apertura dalla tela.[1]

Citazioni su Fritz Erler[modifica]

  • Diventano orientali perfino Faust ed Amleto nella messa in scena di Fritz Erler al "teatro degli artisti" [...]; e da questa fusione di nordico e di orientale egli trae una riabilitazione di armonie disprezzate e quel rovesciamento nel senso ordinario dei colori che conduce ad esempio alla prevalenza del bianco nella scena della caverna in Faust ed alla tunica gialla di Claudio vestito come un re assiro. Però, malgrado questi anacronismi, Fritz Erler rimane il più originale colorista della scena tedesca ed il ricercatore dei valori musicali nelle tinte come in quei quadri delle stagioni o nelle decorazioni della villa Neiser, che portano nomi sinfoniali: Scherzo, Adagio, Furioso. (Achille Ricciardi)
  • Fritz Erler ha una cura speciale per la disposizione delle illuminazioni; poiché secondo lui i due fattori del teatro sono la lontananza ed il personaggio. Per la illusione della distanza nella sua scena poco profonda, consiglia un giuoco di luce illimitato venendo dall'alto e dal basso del retroscena. (Achille Ricciardi)

Note[modifica]

  1. Citato in Achille Ricciardi, Il teatro del colore. Estetica del dopo guerra, Facchi editore, Milano, 1919, p. 28.

Altri progetti[modifica]