Gabriele Fasano

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Gabriele Fasano (1645 – 1689?), poeta e traduttore italiano.

Citazioni di Gabriele Fasano[modifica]

  • Austera nobbeltà napoletana, | a te sti vierze mieie porto 'mpresiento[1], | mente sto ttasseiare a la paesana[2]| t'ha grazia[3], perché ssaie c'ha fonnamiento. | Tenimmoce lo nnuosto, e stia 'n Toscana | la Crusca, e ccà rommanga pe spremmiento[4]: | sta lengua nosta è lengua de tresoro, | e fuorze[5]ha ccose che no' ll'hanno loro.[6]

Note[modifica]

  1. Questi miei versi porto in dono.
  2. Giacché questo tasseggiare alla paesana.
  3. Ti è gradito.
  4. Per prova.
  5. Forse.
  6. Da Lo Tasso napoletano: zoè la Gierosalemme libberata de lo sio' Torquato Tasso votata a llengua nosta da Grabiele Fasano de sta cetate, e dda lo stisso appresentata a la Ilostrissema nobeltà nnapoletana. Citato in La poesia in dialetto, Storia e testi dalle origini al Novecento, a cura di Franco Brevini, Mondadori, Milano, 1999, vol I, p. 690.

Altri progetti[modifica]