George Selwyn

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
George Augustus Selwyn, Richard Edgcumbe, e George James Williams in un disegno di Henry Graves

George Augustus Selwyn (1719 – 1791), uomo politico inglese.

  • Mi sono recato ieri sera al salotto di Lady Lucan per vedere il giovane Beckford, il quale sembra possedere tutti i talenti piú straordinari. È un musicista perfetto; ma la sua voce, finta o vera che sia, è quella di un eunuco. Parla diverse lingue con una facilità fuori del comune; eppure ha un comportamento cosí mercuriale che temo che finisca aux petites maisons. Il suo volto e la sua persona sono piacevoli. Io sono arrivato sul tardi, quando egli si era già stancato con ogni sorta di pantomime e di imitazioni. (lettera a Lord Carlisle del febbraio 1782; citato in Malcolm Skey, postfazione a Vathek, 1989, p. 123)

Bibliografia[modifica]

  • William Beckford, Vathek (1782), traduzione di Giaime Pintor, Einaudi, 1989.

Altri progetti[modifica]