Giovanni Maria Cecchi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Al 2014, le opere di un autore italiano morto prima del 1944 sono di pubblico dominio in Italia PD

Giovanni Maria Cecchi (1518 – 1587), commediografo, scrittore e notaio italiano.

Attribuite[modifica]

  • [I Siciliani] altieri, e dove non è differenza gran­de di titolo, non si cedono l'uno all'altro; ardenti amici e pessimi inimici, subbietti ad odiarsi, invidiosi e di lingua velenosa, di intelletto secco, atti ad ap­prendere con facilità varie cose; e in ciascuna loro operazione usano astuzia.[1]

Note[modifica]

  1. Citato in Leonardo Sciascia, L'ordine delle somiglianze, Rizzoli, Milano, 1967.

Altri progetti[modifica]