Giovanni Morelli (memorialista)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni di Paolo Morelli (1371 – 1444), mercante, politico e scrittore italiano.

Citazioni su Giovanni Morelli[modifica]

Aron Jakovlevič Gurevič[modifica]

  • Il patriottismo di Morelli viene respinto in secondo piano dall'amore per la propria casa e la propria famiglia. Le sue Memorie abbondano di consigli di questo genere: cerca di nascondere al comune l'entità dei tuoi redditi per evitare di pagare le tasse e dimostra con ogni mezzo di avere solo la metà di ciò che effettivamente possiedi [...].
  • La personalità e i principali valori di vita del mercante italiano della fine del XIV secolo - inizio del XV secolo emergono non meno chiaramente nei Ricordi di Giovanni di Pagolo Morelli (1371 – 1444), abbraccianti il periodo tra il 1393 e il 1421. Questo rampollo di tintori e di drappieri non apparteneva alle famiglie eminenti dell'oligarchia fiorentina né possedeva grandi ricchezze. Mercante di medio rango che con operosità e parsimonia aveva messo insieme un certo patrimonio, nelle sue memorie non destinate alla pubblicazione, espose in maniera sufficientemente aperta i suoi princìpi, i quali erano senza dubbio anche quelli di molti suoi compatrioti-confratelli di classe.
  • Morelli è un uomo estremamente cauto e prudente. Egli insegna come arricchirsi senza rischio e senza correre dietro al profitto di ciò che è pericoloso. In questo senso Morelli è forse più rappresentativo del ceto mercantile tardo-medievale con la sua fedeltà al principio della «moderatezza».

Altri progetti[modifica]