Giovanni Vivenzio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Vivenzio (174? – 1819), medico e professore universitario italiano.

Istoria e teoria de' tremuoti in generale[modifica]

Incipit[modifica]

Tra i fragelli distruggitori non credo, che ve ne sia alcuno, che inspira più profondamente il terrore, e lo spavento, quanto il Tremuoto. Il suolo, che si abita non è più un luogo di sicurezza; le abitazioni asili ordinarj contro i nembi, e le tempeste, sono da temersi più del male medesimo; in seno della terra, che potrebbe essere un sicuro ricovero contro il fulmine, cessa di esserlo, allorché il nostro Globo, soffrendo delle convulsioni, e degli squarci, sembra di essere scosso fin dalle sue più profonde fondamenta.

Citazioni[modifica]

  • Per la rovina degli Edificj e per la gran perdita degli Abitanti [Causata dal terremoto del 1783] fu funestissima la sorte di Casalnuovo. Paese edificato dopo il Tremuoto del passato secolo: imperocché tutte le Abitazioni, i Trappeti e le altre Case di campagna furono distrutte in maniera che nemmeno le fondamenta rimasero intatte.

Explicit[modifica]

Io do finalmente termine all'Istoria de' Tremuoti, da me scritta con quella verità, che meritiva il soggetto, e con quella accuratezza, e precisione, che i miei talenti sono stati in grado di fare: e per servirmi dell'espressione di uno de' più dotti Fisici del secolo, non ho imitato affato coloro, che non temono di sostituire i sogni, e le ipotesi a' fatti, ed alla verità. Ho scritto tutto in uno stile piano, e naturale, perché se patetiche immaginose descrizioni, o poetici voli avessi adoperati, avrei certamente a giudizio di grandi uomini sporcata anzi l'opera, e guasta, che adornata, e abbellita.

Bibliografia[modifica]