Al 2019 le opere di un autore italiano morto prima del 1949 sono di pubblico dominio in Italia. PD

Girolamo Benivieni

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Girolamo Benivieni in un dipinto di Ridolfo Ghirlandaio

Girolamo Benivieni (1453 – 1542), poeta italiano.

Incipit di Egloga[modifica]

Mopso: Surge in Etruria a piè de l'alpi un monte,
Che già d'eccelse torri alta e superba
Corona cinse sua cornuta fronte.
Or d'alti boschi ricoperto e d'erba,
L'orride spalle e 'l fredd ventre excide,
Che 'l nome ancor de la sua gloria serba
Sol per colei che prima a' suoi piè vide,
E vede ancor de le sue spoglie ornata
Nel bel fiume specchiarsi ove or s'asside:
E con occhio superbo ancor lo guata
Quasi sdegnoso; e pur da sua bellezza
Tratto, riman la mente conosolata.

Bibliografia[modifica]

  • Girolamo Benivieni, Egloga, in "Poesie pastorali e rusticali" raccolte da Giulio Ferrario, Società Tipografica de' Classici Italiani, Milano, 1808.

Altri progetti[modifica]