Giuseppe Trevisani

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Giuseppe Trevisani (1924 – 1973), scrittore, giornalista e traduttore italiano.

Hemingway[modifica]

Incipit[modifica]

«L'ultimo gesto di Socrate è il gesto essenziale dell'uomo, in Hemingway; e non di auto-distruzione, ma di adempimento: gratitudine estrema, in amaro e noia, verso la vita». Questa immagine bellissima, semplice, chiara, mi sembra la migliore epigrafe italiana di Ernest Hemingway. Ed è tanto meglio di certe altre cose infelici che si sono scritte in Italia dopo il suicidio di Hemingway, proprio perché fu scritta tanti anni prima di quel suicidio, vent'anni prima. La scrisse, ovviamente, Elio Vittorini.

Citazioni[modifica]

  • Era un americano, è sempre stato in tutta la sua vita un buon americano; abbastanza libero, abbastanza conformista, abbastanza ribelle. Un buon produttore, un professionista, un pioniere e un venditore. In privato, un turista. Giudicare la sua opera dimenticandosi della componente americana non sarebbe assolutamente possibile. (p. 20)
  • Ideologicamente un anarchico, sentimentalmente un romantico, letterariamente un realista. Hemingway è stato, al tempo stesso, uno scrittore aristocratico e uno scrittore popolare. (p. 21)

Bibliografia[modifica]

  • Giuseppe Trevisani, Hemingway, Compagnia Edizioni Internazionali, Milano, 1966.

Altri progetti[modifica]