Goffredo di Buglione

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Goffredo di Buglione proclamato re di Gerusalemme (Federico de Madrazo, 1838)

Goffredo di Buglione (1060 circa – 1100), cavaliere franco e uno dei comandanti della prima crociata.

Citazioni su Goffredo di Buglione[modifica]

Joseph-François Michaud[modifica]

  • Fedele alla propria parola, liberale, affabile, pieno d'umanità, era dai principi e cavalieri considerato come il loro modello, dai soldati come padre; tutti i guerrieri ambivano di combattere sotto le sue bandiere. S'egli veramente non fu il capo della Crociata, siccome alcuni storici hanno opinato, ottenne almeno l'impero che è dono della virtù.
  • In mezzo alle discordie e alle risse, i principi ed i baroni implorarono sovente la saviezza di Goffredo, e nei pericoli della guerra i suoi consigli erano come ordini assoluti.
  • La storia contemporanea, nel trasmetterci il suo ritratto, ci narra ch'egli univa alla bravura ed alle virtù di un eroe la semplicità di un cenobita. La sua destrezza nei combattimenti, una straordinaria forza di corpo lo rendevano ammirabile in campo. La prudenza e la moderazione temperavano il suo valore; la sua divozione era sincera e disinteressata, e nella guerra santa esercitò il suo coraggio e la sua vendetta soltanto contro i nemici di Cristo.

Altri progetti[modifica]