Governo di Vichy

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Stemma dello Stato Francese (État Français)

Citazioni sul governo di Vichy, definito anche regime di Vichy o Repubblica di Vichy, ufficialmente Stato Francese (1940-1944).

David Thomson[modifica]

  • Il carattere essenziale della politica di Vichy dopo il dicembre 1940 fu nella sopravvivenza di un regime provvisorio e improvvisato in condizioni totalmente diverse da quelle per le quali era stato escogitato. Gli uomini, i movimenti e i gruppi sociali che si raccolsero sotto il maresciallo Pétain e l'ammiraglio Darlan[1] erano uniti solo dal desiderio di sfruttare quell'occasione per sradicare le ultime istituzioni e gli ultimi ideali della Repubblica parlamentare. Per costoro la Repubblica – la gueuse – era stata finalmente screditata dalla disfatta nazionale[2], ed ora, se si voleva che la nazione sopravvivesse, bisognava che la Francia assumesse una veste politica che le desse diritto a un posto nell'Europa dell'«Ordine Nuovo» di Hitler.
  • Il regime di Vichy fu instaurato nell'intervallo fra Dunkerque e la battaglia di Gran Bretagna, quando la maggior parte degli esperti militari e dei politici francesi – e non solo francesi – ritenevano che il conflitto sarebbe presto finito, che la Germania avesse già vinto la guerra e fosse in procinto di instaurare l'«Ordine Nuovo» nazista in Europa.
  • Il regime sopravvisse principalmente in forza del prestigio personale di Pétain, della prontezza di spirito di Laval[3] e della intrinseca incapacità della Germania di costringere all'obbedienza, senza provocare aperte ribellioni sul suo vulnerabile fronte occidentale. Oltre a ciò, unica risorsa di Vichy fu la pressione sempre più forte che gli Alleati esercitavano sulla Germania.

Note[modifica]

  1. François Darlan (1881–1942), ammiraglio e politico francese, vicepresidente del Consiglio dei ministri di Vichy.
  2. L'invasione tedesca nella seconda guerra mondiale (1940-1944).
  3. Pierre Laval (1883–1945), politico francese, presidente del Consiglio dei ministri di Vichy dal 1942 al 1944.

Altri progetti[modifica]