Grand Theft Auto: San Andreas

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Grand Theft Auto: San Andreas

Immagine Grand Theft Auto San Andreas logo.svg.
Titolo originale

Grand Theft Auto: San Andreas

Sviluppo Rockstar North
Pubblicazione Rockstar Games
Anno 2004
Genere avventura dinamica
Piattaforma Microsoft Windows, PlayStation 2, Xbox, Mac OS X, PlayStation 3, Android, iOS, Windows Phone
Serie Grand Theft Auto
Preceduto da Grand Theft Auto Advance
Seguito da Grand Theft Auto: Liberty City Stories

Grand Theft Auto: San Andreas, videogioco action-adventure del 2004.

Incipit[modifica]

FRANCIS INTL. AIRPORT
Liberty City
1992
CJ [voce fuori campo]: Dopo cinque anni sulla Costa Orientale, era ora di tornare a casa.
CJ [squilla il cellulare]: Sì?
Sweet: Carl, sono Sweet.
CJ: Come butta, Sweet?
Sweet: La mamma... è morta.

Frasi[modifica]

  • Abbiamo sopportato 45 anni di guerra fredda solo perché l'industria petrolifera è in mano ad alieni con la testa di serpe. (The Truth)
  • [Giocando a un videogioco] Che schifo. Come ha fatto la Refractions a fare una simile cazzata? Tanner, sei un cazzone![1] (Guardia del corpo di Madd Dogg)
  • Con chota, sin chota. (Cesar Vialpando)
  • Coraggio bastardi! Vi farò fuori tutti quanti! Siete fottuti! Fottuti! Questa città è mia! Ehi, da questa parte! Agente a terra! Andiamo! Ehi! Stronzi! Non capirete mai quello che ho fatto! Cinquanta come me e questa città funzionerebbe. Mi sono liberato dell'immondizia! Ce l'ho fatta! E lo farò ancora... (Frank Tenpenny) [ultime parole]
  • È la Guardia nazionale, amico. Soldati della domenica! (Ryder)
  • È tutto a posto, appena avrai fatto sarai a casa per un pompino e un panino. (Mike Toreno)
  • Fiducia, rispetto, onore. A Los Santos non contano più un cazzo. (Cesar)
  • Grove Street... casa. Almeno finché non ho mandato tutto a puttane. (CJ)
  • Il rispetto si deve guadagnare, Sweet. Proprio come i soldi. (Big Smoke)
  • JFK vive in Scozia con Janis Joplin. (The Truth)
  • La città pullula di uomini vestiti di nero. (The Truth)
  • La fiducia va guadagnata, proprio come il rispetto. (Big Smoke)
  • Le donne non guidano da sole. È per questo che ci sono gli uomini! (Catalina)
  • Nessuno può fermarmi! (Ryder)
  • [A ogni persona a cui ruba il veicolo] Non hai bisogno di questa ora. (CJ)
You don't need this now.
  • Non importa quanta merda ti tira addosso questa città, devi essere fedele agli amici! (Ryder)
  • Non posso trattenere le mie passioni, devo sfogarle. (Catalina)
  • [A un qualsiasi passante ucciso] Non prendertela con me, prenditela con la società. (CJ)
Don't blame me, blame the society.
  • [A un qualsiasi passante ucciso] Non prendertela con me, prenditela con te stesso. (CJ)
Don't blame me, blame yourself.
  • Non siamo mai stati sulla Luna. (The Truth)
  • Quando riesci a mangiare quando tutti perdono la calma, sei un grande! (Big Smoke)
  • [Riferendosi a Woozie, un ragazzo cieco] Quel tipo ha qualcosa che non va. (CJ)
  • Ricordati, fratello mio: la vera forza viene da dentro. (Big Smoke)
  • [Epitaffio] R.I.P. CONCORRENZA 1997-2004[2]
R.I.P. OPPOSITION 1997-2004
  • Sono il narratore della nostra lotta, la voce delle Famiglie, tipo Mosè, ma io faccio sul serio. (OG Loc)
  • Sono un hippy! Al massimo mi sparo l'acido. Però ho sentito di alcuni che se lo sniffano. (The Truth)
  • [Urtando contro un'auto] Te la sei comprata la patente? (CJ)
Did you buy your license?.
  • Tutti quanti ricorderanno il mio nome... il Grande Smoke! (Big Smoke) [ultime parole]
  • Vado a dare un'occhiata al quartiere, vedo cosa accade. (CJ)
  • [A un qualsiasi spacciatore] Vaffan***o e muori! (CJ)

Dialoghi[modifica]

  • Truth: Amico, tu emani energia positiva. Oppio vietnamita?
    CJ: No, non tocco quella roba.
  • Zero: Berkley è tornato!
    Carl: Ah, Berkley... Chi cazzo è Berkley?
  • Catalina: Carl, devi essere veloce e totalmente spietato! Non devi cazzeggiare come nel negozio di scommesse!
    CJ: Cosa? Se tu non avessi iniziato a sparare, tutto sarebbe filato liscio!
    Catalina: Loro dovevano morire perché TU sei stato lento e stupido, come un grasso monellaccio che mangia cioccolato mentre suo padre può offrire alla povera figlia solo pane raffermo!
    CJ: Cosa? E questa dove l'hai pescata?
    Catalina: Basta! Con te non ci parlo più!
  • Carl: Che stai facendo?
    Mike Toreno: Leggo la storia. Che ammasso di cazzate. Scrivono che Hitler si è suicidato e che abbiamo sganciato l'atomica su Hiroshima, e ci credono. Forse la gente va a dormire più tranquilla credendo in queste cose.
  • CJ: Cosa cazzo succede qui? Mi sembra che tutto sia andato a puttane.
    Big Smoke: Bisogna saper chiudere gli occhi e il cuore, CJ.
    CJ: Di cosa stai parlando?
    Big Smoke: Sto parlando delle scelte che ogni uomo deve compiere, fratello. A volte sembrano tali, ma in effetti non c'è scelta.
    CJ: Dici sempre stronzate. Non sei affatto cambiato.
    Big Smoke: Io? No, mai.
  • CJ: Cos'è successo alle Famiglie? Che fine hanno fatto i buoni rapporti?
    Big Smoke: Cose che capitano. Seville attacca Temple, Temple attacca Grove. Il cattivo sangue fa altro cattivo sangue. Come dice il Libro, così va il mondo!
    CJ: Certo, ma non scordarti di tenere i piedi per terra.
    Big Smoke: Ti ammiro, Carl. Sei un leader, un lungimirante. Ricordati di me quando sarai qualcuno, amico.
    CJ: Finiscila, Smoke, stai sparando cazzate.
  • Catalina: È COSÌ che ripaghi il mio affetto? Preferisci le curve di un'auto a quelle di una vera donna?
    CJ: Catalina, eri tu a dirlo, ricordi? 'Solo affari'.
    Catalina: Ma che uomo sei? Quando dico 'solo affari', voglio dire che ti amo! Quando dico 'non mi interessi più', voglio dire che ti amo! [...]
    CJ: L'ho fatto per noi, per me e per te!
    Catalina: Troppo tardi. Non ti amo più, amo un altro. [...] Sei geloso? Sei pronto a lottare per me?
    CJ: No, piccola. So accettare un rifiuto.
    Catalina: Sei geloso e anche codardo!
  • Ken Rosenberg: È così eccitante, Tommy. È come ai vecchi tempi!
    CJ: Chi è Tommy?[3]
  • CJ: È sempre stato così?
    Big Smoke: Così cosa?
    CJ: Questa zona, è sempre stata una merda? O è colpa della droga?
    Big Smoke: Tu cosa pensi?
    CJ: Non lo so. Per questo lo chiedo a te.
    Big Smoke: Non chiedere ai saggi, amico. Chiedi agli idioti.
    CJ: Per questo lo chiedevo a te.
    Big Smoke: Beh, se la metti sul personale, non parlo più.
  • CJ: Il Papa è cattolico?
    Cesar: Perché continui a farmi questa domanda, amico? Te l'ho detto che non lo so. Non mi interesso di queste cose new age.
  • Big Smoke: Le strade sono ostili. Come dice il Libro, siamo benedetti e maledetti.
    CJ: Quale fottuto libro?
    Big Smoke: Ciò che ci fa ridere, ci fa anche piangere.
  • Cesar: Lo sappiamo già chi sono i cattivi del cazzo! Quel fetente di Smoke, il tuo compare di Grove Street e quei maiali di Tenpenny e Pulaski! Smoke è un trafficante!
    CJ: Non Smoke. Se la fa con gli sbirri ma non si occupa di droga.
    Kendl: Cazzo, CJ! Secondo te come ha fatto a comprarsi la casa nuova? Lascia stare quella stronzata dei compagni per la vita e guardati in giro.
  • Wu Zi Mu: Mi piace il tuo stile, Carl Johnson, e mi sta bene perdere contro uno che sa spingersi oltre il limite. Quanto a me, onoro sempre i miei debiti.
    CJ: Beh, quando hai la polizia alle calcagna impari in fretta.
  • Truth: Namaste, Carl.
    CJ: Cazzo vuoi dire? A dopo, pazzoide.
  • CJ: Non riesco a credere che Smoke mi abbia tradito.
    Pulaski: Smoke? Fa solo quello che gli viene chiesto. Ha imparato la lezione molto tempo fa.
    Tenpenny: Amici per la vita? Lealtà nelle strade? Stronzate, Carl. Non l'hai capito che ti hanno cacciato dalla città solo perché hai lasciato morire Brian?
  • Carl: Ora non ti senti più così fottutamente sicuro di te, vero?
    Pulaski: Così è la vita... cazzo...
    Carl: Qualche ultimo desiderio?
    Pulaski [ultime parole]: Sì. Posso violentare tua sorella?
    Carl: Stronzo fino alla fine. Figlio di puttana... [schiaccia la faccia di Pulaski con un piede, uccidendolo]
  • Ryder: Sai perché non ho finito il liceo?
    CJ: Forse perché spacci droga da quando avevi dieci anni?
    Ryder: No, non è quello. [...] È che ero troppo intelligente per quella merda. Io sono un genio, amico mio. Un vero genio.
    CJ: Ah sì?
    Ryder: Chi ha più armi di tutti? Chi ha tutte le armi?
    CJ: Un uomo con molte armi? Mi arrendo.
    Ryder: L'esercito, amico, l'esercito!
  • CJ: Sei una fottuta psicopatica!
    Catalina: Tutti voi omuncoli avete paura delle donne forti! Se siamo appassionate, dite che siamo pazze. Se siamo incazzate, dite che siamo isteriche. Se dormiamo con gli uomini, siamo puttane. Se non lo facciamo, siamo frigide.
    CJ: Omuncoli? Hai fatto uno scempio, laggiù!
    Catalina: Ah sì? Per me era solo una tranquilla giornata di lavoro! Se per te è troppo, va' a ficcare le tue micropalle nel frigo!
  • Poliziotto [quando arresta CJ]: So come ti senti...
    Carl: Stai zitto!
  • Ryder: Tieni, ho un AK!
    Carl: Ma è un pezzo da museo!
    Ryder: Sì, Emmett non è il Pentagono!
    Carl: L'hai preso da Emmett? Merda!
  • Prostituta: Ti farò delle cose che la tua ruca non ti fa.
    Carl: Sto ascoltando.
    Prostituta: Non sono una puttana, ho solo bisogno di dinero.
    Carl: Sto ascoltando, davvero.
    Prostituta: Come vuoi, puto.
  • Carl: Tu lo sai che sono nero e non cinese?
    Woozie: Sono cieco Carl, non stupido.
  • Ryder: Tu non sei un gangster. Tu vuoi la vita facile, senza guai. Io affronto la realtà.
    Carl: Non sapresti riconoscere la realtà neanche se ti infilasse un palo in culo. E vedrai che qualcuno te lo infilerà presto.

Note[modifica]

  1. Riferimento rispettivamente alla Reflections, una delle case rivali della Rockstar Games, e a John Tanner, protagonista del gioco da essa prodotta, Driver
  2. riferimento alle compagnie rivali della Rockstar Games; la prima data corrisponde all'anno d'uscita del primo gioco della serie Grand Theft Auto.
  3. Tommy Vercetti, protagonista del precedente episodio, con il quale aveva lavorato.

Altri progetti[modifica]