Gustavo Colonnetti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Gustavo Colonnetti (1886 – 1968), ingegnere, matematico e politico italiano.

  • Chi di noi non ha conosciuto biologi che si sono prestati a difendere le teorie razziali; o economisti che hanno trattato come un progresso sociale quella macchina burocratica che fu il corporativismo fascista, o tecnici che hanno considerata l'autarchia come una conquista. [...] È di costoro un nuovo genere di reato: il reato di prostituzione della scienza. Essi vanno inesorabilmente cacciati dall'Università, a colpi di frusta, come i mercanti dal Tempio. (da Pensieri e fatti dell'esilio (18 settembre 1943-7 dicembre 1944), Accademia Nazionale dei Lincei, Roma 1973, pp. 53-54)

Altri progetti[modifica]