H. H. Hollis

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

H. H. Hollis, pseudonimo di Ben Neal Ramey (1921 – 1977), scrittore statunitense.

Incipit di Ragazza nel cubo[modifica]

Nel tardo pomeriggio di una tetra giornata autunnale, un topologo quarantenne, incaricato di insegnare matematica in un'università che disprezzava, annoiato dagli studenti e atterrito all'idea di aver ormai fatto tutto quello che poteva avere un significato nella vita, andò a sbattere, mentre camminava a testa bassa, contro un gruppo di studenti che distribuivano fiori e programmi manoscritti. Prima di riuscire a raccogliere la borsa che gli era caduta e di proseguire elaborando mentalmente una memorabile lettera di dimissioni, il suo occhio si posò su una ragazza molto giovane e molto sporca: il professore cadde irrimediabilmente in trappola. Sperando di rompere l'incantesimo, le domandò arditamente: «Non seguite i miei corsi di topologia elementare?»

Bibliografia[modifica]

  • H. H. Hollis, Metamorfosi universitaria. Ragazza nel cubo, traduzione di Beata Della Frattina, in "Il secondo libro delle metamorfosi", Mondadori, 1968.

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]