Harold Pinter

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Medaglia del Premio Nobel
Per la letteratura (2005)
Harold Pinter

Harold Pinter (1930 – 2008), drammaturgo, regista e attore teatrale britannico, premio Nobel per la letteratura.

Citazioni di Harold Pinter[modifica]

  • Come può essere venerato ciò che è ignoto? O, in altre parole, come possiamo venerare ciò che ignoriamo? D'altra parte sarebbe del tutto ridicolo venerare solo quello che conosciamo. Quello che conosciamo può esser degno di un gran numero di cose, ma non certo di venerazione. In poche parole, a parte il noto e l'ignoto, cos'altro c'è?[1]
  • Date retta a me, vivete al presente, perché preoccuparsi del resto? Non dimenticate che il mondo ha come minimo cinque milioni di anni. Chi può permettersi di vivere nel passato?[2]
  • Spooner: No. Sei in terra di nessuno. Che non si muove, non cambia, non invecchia, ma che resta per sempre gelida e muta.
    Silenzio
    Hirst: A questo io brindo.[3]

Incipit di L'amante[modifica]

Richard (amorevolmente): Viene il tuo amante, oggi?
Sarah: Mmnn.[4]

Note[modifica]

  1. Da Il ritorno a casa, atto II, in Teatro.
  2. Da Il ritorno a casa, atto II, in Teatro.
  3. Da Terra di nessuno, atto II, in Teatro.
  4. Da L'amante, in Teatro.

Bibliografia[modifica]

  • Harold Pinter, Teatro, a cura di Alessandra Serra, Einaudi, Torino, 2015. ISBN 9788858423622

Filmografia[modifica]

Altri progetti[modifica]