Helen Hunt Jackson

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Helen Hunt Jackson

Helen Maria Hunt Jackson (1830 – 1885), poetessa e scrittrice statunitense.

Citazioni di Helen Hunt Jackson[modifica]

  • [Emily Dickinson] Lei è una grande poeta – ed è un torto nei confronti dell'epoca in cui scrive – che lei non intenda cantar forte. Quando sarà dichiarata morta, le dispiacerà di essere stata così avara.[1]

Incipit di Ramona[modifica]

Nella California del Sud si era ormai giunti al tempo della tosatura delle pecore. Presso la Señora Moreno l'operazione non era ancora stata iniziata e sembrava che il destino avesse proprio stabilito di ritardarne l'inizio. In primo luogo Felipe Moreno era stato molto malato ed, essendo egli il figlio maggiore ed il capo in casa, secondo sua madre senza di lui non era possibile decidere nulla in tutta la fattoria.
– Chiedetelo al señor Felipe. Andate dal Señor Felipe. Ci penserà il Señor Felipe – così diceva la madre, sin da quando sul bel volto abbronzato di quel Señor Felipe non erano ancora spuntati i baffetti.
In verità non era affatto Felipe che decideva le questioni grandi e piccole della casa ed era invece la Señora stessa che dirigeva tutto, dalle greggi alla coltivazione dei carciofi, ma di questo fatto era consapevole soltanto lei.

Note[modifica]

  1. Dalla lettera (444a) ad Emily Dickinson da Colorado Springs del 20 Marzo 1876. Citato in Emily Dickinson, Mie Forti Madonne, cura e traduzione di Adriana Seri, Moby Dick, Faenza, 1994, p. 14 ISBN 88.85122.72.8

Bibliografia[modifica]

  • Helen Hunt Jackson, Ramona, traduzione di Berto Minozzi, Cavallotti Editori, Milano 1951.

Altri progetti[modifica]