How I Met Your Mother (sesta stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: How I Met Your Mother.

How I Met Your Mother, sesta stagione.

Episodio 1, Giorni importanti[modifica]

  • Ragazzi, nelle storie d'amore ci sono due giorni importanti: quello in cui s'incontra la ragazza dei sogni e quello in cui la si sposa. (Ted) [voce del 2030]
  • [Ted sta lavorando e viene interrotto da Barney]
    Barney: Oggi è una giornata triste per New York. È veramente una giornata triste. Vuoi sapere che cosa ho visto mentre venivo qui? Una ragazza con un maglione indosso. E lo sai che cosa significa? Che oramai la stagione della pelle scoperta è terminata ed è proprio così. Niente più cannotte, Ted. Niente più gonnelline inguinali. E sono terminati anche i prendisole... I prendisole, Ted! Io non credo di poter resistere otto mesi senza vedere un prendisole, capisci?
    Ted: Scusa devo correggere queste relazioni.
    Barney: Perdonami, ti lascio lavorare... ma prima un indovinello. Qual è quel vestito femminile che più attizza il desiderio maschile?
    Ted: Il prendisole...
    Barney: Che intuito! Qual è l'indumento leggero, rosa o immacolato che rende dei tuoi pantaloni il cavallo attillato?
    Ted: Ora non ho tempo da perdere.
    Barney: Ma certo, ma certo...
    Ted: Grazie.
    Barney: Comunque è il prendisole.
  • Robin senti, io ti voglio bene ma se fossi un cartone animato avresti quelle striscioline che rappresentano la puzza! (Barney)
  • Ted: Le devo vedere le caviglie. [riferito a una ragazza]
    Robin: Tu sei uno di quelli? Oh cavolo, lo sapevo! Uno su cinque lo è.
  • Nella vita non c'è niente di così terrificante e allo stesso tempo esaltante che prendere l'iniziativa, quando si rischia tutto e ci si butta. (Ted) [voce del 2030]

Episodio 2, Ripulendo casa[modifica]

  • Qualcuno ha chiamato un nero alto e bello? (James)
  • James [facendo vedere a Barney e a sua madre una foto del figlio]: Non so se ti è mai capitato di vedere un pannolino che sbuca da un completo di Dolce e Gabbana!
    Marshall: Martedì, in ufficio. Alcuni dei soci hanno una certa età.
  • Profilo basso, la prima regola degli appuntamenti combinati è proprio questa! Se parli con qualcuno che non ha mai visto Karate Kid non lo definiresti il miglior film della storia, dirai: «Hm, niente male», così quando poi va a vederlo quello va fuori di testa! (Ted)
  • Già, le ragazze: più fingono di ignorarti più ti odiano, più ti vogliono chiudere nel guardaroba più segretamente ti adorano. (Barney)
  • Lo so Bob Barker non è... davvero [mio padre]... Insomma, non sono pazzo! È che... ne avevo bisogno... Sì è stupido, ma non è stato facile crescere per me e avere un padre così famoso mi faceva sentire speciale. Hai ragione James, è ora di lasciare le fantasie e di crescere. (Barney)
  • Ragazzi, sono un nero! (Barney) [fraintendendo che il padre di James sia anche il suo]

Episodio 3, Incompiuta[modifica]

  • Incompiuta. Be' Gaudí non aveva mai rinunciato ai suoi sogni, ma di solito non è così che va. Voglio dire che non è un autobus che va veloce ad impedire la costruzione di una chiesa bruna, puntuta e bizzarra. Il più delle volte ciò accade perché è troppo difficile, troppo costoso o fa troppa paura. Ed è solo dopo aver deposto le armi che ti rendi conto di quanto sia difficile riprenderle. E così, ti autoconvinci che quella cosa non la volevi davvero. Ma quella cosa non se ne va, e finché non la finirai sarà sempre... (Ted)
  • La mia regola aurea è mai offrire la cena a qualcuno per ottenere un sì! Cenare con una persona è un'attività molto intima, che implica quindi un livello di comunicazione e anche di contatto visivo che il sesso non ha! Io sarò anche antiquato ma devo andare a letto con una ragazza almeno tre volte prima di un'eventuale cena con lei. (Barney)

Episodio 4, La gara[modifica]

  • Barney: Non riesco a smettere di guardare il viso di quella ragazza...
    Ted: Viso eh... è il nome più strano che hai mai dato alle poppe!
  • Viso gonfio, mascara sbavato, naso arrossato... quella ragazza ha pianto! Ha l'aria triste e indifesa... Avete dei condom? (Barney)

Episodio 5, Architetto di distruzione[modifica]

  • Ma lo sai, lavorare insieme sarà assolutamente leggen... Non ti muovere! Il resto te lo mando per posta perché adesso siamo colleghi, e che cavolo! (Barney) [a Ted]
  • Barney: Ora ti dirò quattro parole che sono una lezione di vita: [scandendo bene ogni parola] Nuovo è sempre meglio! Chiaro?
    Ted: E tu ne sei veramente convinto?
    Barney: Lo sai chi è mille volte più gnocca della ragazza più gnocca con cui sia andato a letto? La sua amica decisamente niente male che io non ho ancora visto nuda. E come mai? Be', perché "il nuovo è sempre meglio", ecco.
    Ted: Hm, e questa teoria è applicabile a tutto?
    Barney: Direi di sì.
    Ted: E quindi gli ultimi film della saga Guerre stellari sono più belli dei primi, giusto?
    Barney: Sì certo, i primi tre accennano solo di sfuggita ai cavilli del diritto commerciale intergalattico.
    Ted: Perciò se tu fossi ad un concerto dei Guns N' Roses diresti: «ma sì, sì, Paradise City sarà bella, ma vuoi mettere con Chinese Democracy
    Barney: Axl è maturato moltissimo come paroliere!
  • Barney: Non potete parlare di certe cose!
    Robin: Noi ci raccontiamo tutto.
    Lily [riferendosi al pene]: Dimensioni, forma nonché orientamento a destra o sinistra.
    Robin: Lunghezza, somiglianza a un personaggio storico... – Ad esempio Winston Churchill. Sì, è quello di uno di voi! [rivolta a Barney e Ted] – circonferenza...
  • Ted: Ciò che è vecchio è sempre meglio. Io non vedo l'ora di diventarlo...
    Zoe: Ma pensa, pure io: puoi girare sempre in tuta, se hai il rossetto sbavato non fa niente...
    Ted: Puoi rubare nei negozi e far finta di non essere lucido... [ridono]
    Zoe: Puoi schiacciare pisolini ovunque, addirittura al volante. Sarà una pacchia! Non vedo l'ora di essere una vecchia carampana piena di rughe.
  • Sapete cosa succede in uno spogliatoio maschile? [...] Che un branco di uomini imbarazzati cerca di uscirne il prima possibile mentre un tipo anzianotto se ne sta col ciondolo al vento. (Marshall)

Episodio 6, Pensando a un bambino[modifica]

  • Non denigrare la vodka, sei qui per quella! (Stuart) [alla moglie]
  • Se chiami un bambino di pelle bianca Lebron, lo useranno come palla per andare a canestro. (Ted) [a Marshall]
  • Io, Barney Stinson, riuscirò a rimorchiare una ragazza parlando come un bambino! (Barney)
  • Un ragno deve morire perché un albero possa crescere. (Ted)
  • Lily: Un uomo si aspetta sempre che la donna rimedi ai suoi sbagli, ecco perché avere una femmina è meglio che un maschio.
    Marshall: Ah sì? Allora perché nei film dell'orrore scelgono sempre una femmina che fa la pazza? O due gemelle che parlano all'unisono? [concludendo con un tono di voce da robot]
    Lily: Oh bene... e Chucky allora?
    Marshall: Oh, ehi... A: quello era una bambola. B: prima di diventare bambola era un serial killer adulto... e C: come puoi parlare di Chucky prima di andare a letto?
  • Aspetta, dove vai? Era un complimento. [...] Sei la donna meno bisognosa d'aiuto che conosca, è straordinario! Insomma, nessun uomo dice «Chi è il tuo papino?» a Robin Scherbatsky. Tu ti fai da papà e anche da mamma... e da zio paranoico e solitario col fucile in mano convinto che il governo sia la causa dei suoi mali. E sono proprio queste cose che fanno di te la donna più straordinaria, forte e indipendente che mi sia mai portato a letto. (Barney)
  • Chi è quella fulminata col grembiule? (Robin) [riferendosi all'ennesima conquista di Barney]

Episodio 9, Una vera amica[modifica]

  • Ah, le migliori amiche... i pigiama party insieme, la lotta quando si litiga, scommetto che vi baciavate teneramente stringendovi. Provaci con Lily, su dai! (Barney)
  • Robin, questo telefilm è talmente vergognoso che non so se abbracciarti o correre ad aprirti il bagno, così che tu possa andare a nasconderti. (Ted)
  • Due uomini sul divano che guardano un porno fa un po' strano! (Barney) [riferendosi al programma condotto da Robin da giovane]
  • Robin: No, non ascolterete la canzone del castoro! È una canzone dolce sull'amicizia, mentre voi due siete pervertiti; e le castorine sono adorabili!
    Barney: Sì, sottoscrivo...

Episodio 12, Falso positivo[modifica]

  • Lily: Sono incinta! [entusiasmo di Ted e Robin]
    Barney: Non ho mai visto questa donna in vita mia! [fa per scappare poi ritorna sui suoi passi] Scusate, è l'abitudine, congratulazioni!
  • Ted, il ruolo del testimone di solito non è quello di fare colpo con gli addobbi floreali, ma di accompagnare lo sposo lungo la navata perché chiunque in quel momento se la farebbe sotto... e io non credo che tu abbia quello che serve per ordinare la carica a quel soldato a imbracciare il fucile! (Robin)
  • Se un nostro amico riceve una bella notizia siamo felici per lui per un millisecondo, poi cominciamo a pensare a noi stessi. (Ted) [voce del 2030]
  • Ted: Non ti è mai venuto in mente di fare della beneficenza?
    Barney: Beneficenza? Vuoi parlare con me di beneficenza? Io sono mister Beneficenza! Vorrei farti presente che vado a letto con tipe da sei, cicciottelle, ultratrentenni... io sono praticamente il "Bill Gates della trombata solidale".
  • [Alla fine del Barney's Favorite Things] E infine, per terminare, c'è una lunga fila di limousine proprio qui fuori che ci aspettano per portarci tutti a uno strip club! [sale su una sedia e inizia a indicare varie persone] Tu avrai la lap dance! Tu avrai la lap dance! Tu la farai per me la lap dance! Tutti quanti avranno la lap dance! (Barney)
  • Ehi salve, ci siamo divertiti stasera, ma se pensiamo a cose serie, questo è il periodo in cui capiamo quanto è importante donare e non esiste regalo più grande di una bella trombata! Perciò, durante queste feste, perché non trombare con chi ne ha bisogno? Sono Barney Stinson, e ti invito [fa l'occhiolino] a pensarci su... (Barney) [tentando di rimorchiare]

Episodio 14, Le ultime parole[modifica]

  • Lily: Ehi, ma tu hai proprio tutto in quella borsa o sbaglio?
    Ted: Saresti Mary Poppins se lei avesse avuto la borsa piena di droghe!
    Robin: Come "se"? Ted, i bambini in quel film saltano in un dipinto e rincorrono per quindici minuti una volpe dentro a un cartone animato... e poi la pillola va giù... ma quando crescerai?
  • Guarda questo video che si intitola "allenatore di squadretta di baseball viene colpito dalla palla e vomita in campo"! Ma non voglio anticiparti niente, guardiamola! (Ted)
  • Ted: È assurdo pretendere che le ultime parole di una persona siano profonde e significative, insomma perché dovrebbero?
    Barney: Esatto! In realtà le "ultime parole famose" sono tutte inventate di sana pianta. Come la frase di quell'eroe patriottico, Nathan Hale che abbiamo studiato alle elementari.
    [Con un momentaneo cambio di scena si vede Nathan Hale (interpretato dallo stesso attore di Barney) che sta per essere giustiziato]
    Nathan: Il mio unico rimpianto è che ho soltanto una vita da sacrificare per il mio amato Paese!
    Barney: Sai cosa disse davvero sul patibolo?
    Nathan: Me la sto facendo nei pantaloni!
    Barney: Questa è la storia vera!
    Robin: Vedi, il fatto è che spesso le ultime parole sono sopravvalutate.
  • Le ultime parole sono una cosa seria. Ti fanno riflettere. (Ted) [voce del 2030]
  • Ciao mamma, [sospira] sono pronto a conoscere mio padre... (Barney)

Episodio 15, Oh, tesoro[modifica]

  • Oh, tesoro! (Chiunque) [dopo che la ragazza soprannominata "Tesoro" ha parlato]

Episodio 16, L'anima gemella[modifica]

  • I maschi propongono di quagliare alle due del mattino con la voce strascicata: «Che cos'hai da fare, tesoro?» Ma quando invece è una donna che vuole quagliare con un uomo inventa una scusa più o meno plausibile per nascondere il suo reale interesse, cioè spassarsela alla grande. Si chiama classe, Ted. (Robin)
  • Barney: La solitudine, lo spettro di San Valentino si sta avvicinando inesorabile, sono i due ingredienti principali del mio giorno preferito dell'anno, il 13 di febbraio, il giorno di San Disperatino.
    Robin: Non esiste!
    Barney: Altroché se esiste! Come San Valentino, anche San Disperatino risale a migliaia di anni fa. I matrimoni erano vietati dal diritto romano, così San Valentino li celebrava in segreto mettendo a rischio la propria vita. [...] Con San Valentino c'era l'inseparabile amico fidato, San Disperatino, pronto a cogliere le damigelle d'onore insicure. [...] Tutte le femmine vogliono un appuntamento per San Valentino. Questa necessità raggiunge l'apice – ed ecco il punto – il 13 di febbraio. È una notte magica, durante la quale un dieci ha l'autostima di un quattro e l'entusiasmo depravato di un due! Ora c'è una cosa che non bisogna mai fare...
    Robin: Andare con le vedove?
    Barney: Ovunque tu sia o sotto chiunque tu sia, devi comunque tornare a casa tua da solo entro le undici e cinquantanove di sera, altrimenti finisce che sei incastrato per il giorno di San Valentino.
  • Mia mamma vuole sentirsi utile, farla preoccupare per me è il mio modo per prendermi cura di lei. Vive un momento buio, Lily, ne ha bisogno. (Marshall)
  • Cavolo! Quelle ragazze sono affamate di attenzioni maschili. È come se fossi un cacciatore e il cervo ti venisse incontro docile, si legasse da solito al cofano dell'auto e ti implorasse di montarlo. (Barney)

Episodio 19, Un padre leggendario[modifica]

  • Per prima cosa Robin, mio padre potrebbe pestare il tuo. (Barney)
  • Un bambino ha bisogno di un canestro. (Barney)

Episodio 21, Senza speranza[modifica]

  • [Flashback con Barney bambino]
    Jerry: Chi è il migliore amico di un mago?
    Barney: Un pubblico ubriaco.
  • Robin, il notiziario si segue solo per inseguimenti e capezzoli sbucanti. (Barney)
  • [Barney vuole presentare i suoi amici al padre ma vuole fornire altre identità ad essi]
    Barney: Ted, tu sii te stesso!
    Ted: Forte!
    Barney: Ahahahah, stavo scherzando, ecco qui una lista infinita di argomenti che devi evitare!
    Ted: Wow, potrebbe anche essere divertente, infatti credo che sia stato Oscar Wilde che ha detto «L'uomo è tanto meno sé stesso quanto più parla...»
    Barney: Ted, leggi!
    Ted: Hai ragione. [prende il primo dei foglietti che gli ha dato Barney] "Non devi citare Oscar Wilde".
  • Siamo tutti scrittori ma alcuni di noi ignorano quale sia la propria storia. (Marshall)
  • A volte, quando penso di dare alla mia vita un senso diverso da questo, io guardo quello che sono e... vedo che ho perso il treno... che sono finito... (Barney) [al padre Jerry]
  • Certo... che due palle! (Barney) [mentre pesca col padre e il fratellastro]

Episodio 22, Il cocktail perfetto[modifica]

  • [Flashback dove Lily ha bevuto del Martini e da ubriaca parla con Robin] Sai cosa sarebbe una cosa favolosa? Se ci baciassimo! Sarebbe una cosa troppo da pazzi! [rivolta a Ted e Barney] Ehi, perché non ci sfidate a baciarci? (Lily)
  • [Flashback dove Robin ha bevuto dell'assenzio e da ubriaca "vola" da destra a sinistra] Ora noi ci troviamo nel sogno di un bambino... (Robin)

Episodio 24, Sfida accettata[modifica]

  • Sono incinta! (Lily) [a Marshall]
  • Barney: Sei davvero uno splendore! Pensavo fosse tardi per i prendisole.
    Nora [andandosene]: Non è mai troppo tardi, Barney.
    Barney: La sfida è accettata!

Altri progetti[modifica]