Il ritorno di Cagliostro

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Il ritorno di Cagliostro

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Lingua originale italiano, siciliano, inglese
Paese Italia
Anno 2003
Genere Commedia
Regia Daniele Ciprì, Franco Maresco
Soggetto Daniele Ciprì, Franco Maresco
Sceneggiatura Daniele Ciprì, Franco Maresco
Produttore Pippo Bisso, Loris Curci, Mario Mazzarotto
Interpreti e personaggi

Il ritorno di Cagliostro, film del 2003 in stile falso documentario, regia di Daniele Ciprì e Franco Maresco.

Citazioni[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Gregorio Napoli: Il nome della Trinacria è indissolubilmente legato a quello dei suoi fondatori, i fratelli Carmelo e Salvatore La Marca. Erano due artigiani specializzati nella fabbricazione di statue e di arredi sacri che poi vendevano alle chiese. Noi ci troviamo qui, oltre mezzo secolo dopo nel loro laboratorio, un edificio fatiscente abbandonato nel più assoluto degrado, completamente sconosciuto oggi. C'è anche un piccolo gregge, un gregge di pecore striminzite. E io mi chiedo - chiedo a lei - se queste... queste pecore non possano essere assunte come emblema, come simbolo del cinema italiano contemporaneo.
    Maresco [dietro la macchina da presa]: Napoli, ma lei provoca?
  • Napoli: In effetti è difficile ricostruire la genesi del film Il ritorno di Cagliostro. Posso soltanto azzardare un'ipotesi.
    Maresco: Prego.
    Napoli: Probabilmente essi furono suggestionati, affascinati dal film Cagliostro diretto nel 1949 da un cineasta di origine russa Gregory Ratoff.
    Maresco: Era interpretato...?
    Napoli: Era interpretato da un mefitico, sulfureo e insuperabile Orson Welles.
  • Questa non è la Madonna... è la scimmia di Tarzan! (Zio Totò) [commentando la statua della Madonna ispirata al viso della madre dello scultore]
  • Il set era incredibile, le persone erano incredibili. Non riuscivo a capire come gente così incompetente potesse fare un film. Il regista si chiamava Grisanti. Era un pazzo, completamente folle. Poi c'erano i produttori... cosiddetti produttori. Erano due fratelli, La Marca. Non avevano idea di come si facesse un film. Non avevo visto nulla di simile in America. (Moglie di Erroll Douglas)

Altri progetti[modifica]