Ippaso (filosofo)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Ippaso in un'incisione di Girolamo Olgiati, 1580

Ippaso (530 a.C. ca. – 450 a.C. ca.), filosofo e matematico greco antico.

Citazioni su Ippaso[modifica]

  • HIPPASO Metapontino discepolo di Pitagora, Fisico, e Matematico, scrisse un libro intitolato il Sermone mistico, inscrisse il dodecaedro nella sfera. Morì di naufragio per havere, come scrive Jamblico, propalato i misteri occulti de la Geometria. (Bernardino Baldi)
  • Ippaso, anch'egli pitagorico, nacque a Metaponto. Diceva che il tempo del mutamento dell'universo è definito e che l'universo intero ha confini determinati ed è in perpetuo moto. (Diogene Laerzio)
  • [Dall'epistola a Ippaso] Molti dicono che tu vai filosofando anche pubblicamente, e ciò non ammetteva Pitagora il quale affidò le memorie a sua figlia Damo, con l'ordine di non consegnarle a nessuno di quelli che non erano ammessi alla sua casa. Ed essa, pur potendo dar via i suoi libri a carissimo prezzo, non volle, stimando più preziosi dell'oro la povertà e gli ordini paterni. Ed era una donna. (Liside)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]