Ippocleide

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Ippocleide o Ippoclide (VII secolo a.C. – VI secolo a.C.), politico ateniese.

  • [In risposta al tiranno Clistene che non gli volle concedere in sposa la figlia Agariste] Οὐ φροντὶς Ἱπποκλείδῃ.[1] (citato in Erodoto, Storie, VI, 129)
Ippoclide non se ne cura. (traduzione di Giovanni Desiderj, 1789; Andrea Mustoxidi, 1832; casa editrice BUR, 2013, ISBN 978-88-586-5788-1)
Non se ne cura un Ippoclide. (traduzione di L. Annibaletto, 1982)
A Ippoclide non gliene importa nulla. (traduzione della casa editrice REA, 2014, ISBN 978-88-741-7324-2)

Note[modifica]

  1. Secondo Erodoto la frase divenne proverbiale; viene infatti citata o semplicemente richiamata per allusione anche da Aristofane (Vespe, 1411 e 1446), Plutarco (Moralia, 867 B), Luciano (Apologia, 15 ed Ercole, 8) ed Eustazio (Commentario all'Iliade, I, 598).

Altri progetti[modifica]