Júlio César Soares Espíndola

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Júlio César

Júlio César Soares Espíndola (1979 – vivente), calciatore brasiliano.

Citazioni di Júlio César[modifica]

  • [Riferendosi a Massimo Moratti] Il nostro presidente è una persona importante per noi, il simbolo dell'Inter, una persona che sarà sempre vicina a noi, nei momenti belli e in quelli meno belli.[1]
  • La prima volta che ho indossato la maglia dell'Inter, ho capito subito che la squadra aveva tanti tifosi appassionati e che era la squadra perfetta per poter realizzare tutto quello che sognavo da bambino.[2]
Dal programma televisivo Undici, Italia 2; citato in Julio Cesar: "L'Inter mi ha ferito", Sportmediaset.it, 29 ottobre 2012
  • Non lo nascondo, sono triste per come l'Inter si è comportata con me. Ci sono rimasto male, mi aspettavo qualcosa di diverso ma ormai è passato e ho chiarito di persona col presidente Moratti.
  • [Sulla Juventus] La odio ma solo perché è stata la squadra che mi ha fatto impazzire di più in Italia. Non riuscivo quasi mai a batterla e questa cosa mi ha fatto impazzire.
  • Gli arbitri sbagliano con tutti, ma quando lo fanno con la Juve la gente pensa male per quello che è successo in passato. Chi deve arbitrare la Juventus ha addosso molta più pressione degli altri.
  • Il 22 maggio 2010, finale di Madrid contro il Bayern, è stato il momento più bello della mia carriera. Il Mondiale in Sudafrica quello più brutto
  • Josè è molto intelligente e sa far rendere i giocatori al 110%. Sa trasmettere la sua voglia di vincere sempre, è stato il segreto di quei successi in nerazzurro.
  • Stramaccioni? Rivedo in lui qualcosa di Mourinho, ha la stessa voglia di vincere.

Citazioni su Júlio César[modifica]

  • Buffon è il migliore al mondo ma anche Julio Cesar è un campione e un mostro nel suo ruolo vale come per Buffon. (Emiliano Viviano)

Note[modifica]

  1. Dall'intervista rilasciata ad Inter Channel il 28 ottobre 2011
  2. Citato in Il testo integrale della lettera di Julio Cesar, fcinternews.it, 31 agosto 2012.

Altri progetti[modifica]