Vai al contenuto

Jean-Pierre Améris

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jean-Pierre Améris nel 2011

Jean-Pierre Améris (1961 – vivente), regista e sceneggiatore francese

Citazioni di Jean-Pierre Améris[modifica]

  • [Su Marie Heurtin] Ho trovato Ariane in un liceo, dopo 200 provini. È stata la fortuna del film, è straordinaria.[1]

Jean-Pierre Améris: «Anche in terra possiamo fare miracoli»

intervista di Donatella Ferrario, famigliacristiana.it, 6 marzo 2016

  • In tutti i miei film racconto la storia di personaggi che sono "rinchiusi", prigionieri di se stessi o di disabilità, e che cercano di aprirsi agli altri, di comunicare. Ed è ciò che mi piace di più filmare, cioè come gli esseri umani riescono a relazionarsi gli uni con gli altri. Anche se i miei argomenti possono sembrare difficili, credo in realtà di fare un cinema molto ottimista sulla natura umana, sulla capacità di tutti di essere aperti e di legare con gli altri. Senza questo proposito, penso che si viva solo a metà.
  • [Su Marie Heurtin] Si tratta di trasmissione e scambio: la suora dona a Marie un linguaggio che le permette di essere libera e aperta al mondo. Ma è vero anche il contrario: Marguerite, tramite Marie, vive una forma di amore materno che non avrebbe mai potuto conoscere e la ragazza la pone in relazione intima con un altro mondo, quello della natura, dove tutto è fisico, tattile, sensuale. Dalla mia esperienza personale so che c'è ancora molto da imparare dalle persone con disabilità. È davvero uno scambio.
  • [Su Marie Heurtin] Ho cercato di trasmettere al pubblico la gioia che si prova nel dedicarsi agli altri, alle persone più bisognose. Credo che questo sia un bell'esempio per il nostro tempo individualista e materialista. Il senso per me è ciò che si è "realizzato" nella vita. La storia di Marie e suor Marguerite è tutt'altro che triste, è piena di speranza. La religiosa non perde tempo a piangere per il fatto che Marie è sorda e cieca. [...] E non demorde mai. Con le armi della fiducia e della fede, la suora riesce a comunicare e, un passo alla volta, a dare a Marie la possibilità di vivere con gli altri, di esprimersi. Noi assistiamo allo sbocciare di un'esistenza piena.

Note[modifica]

  1. Citato in Marie Heurtin, da buio e silenzio alla luce, ansa.it, 28 febbraio 2016.

Filmografia[modifica]

Altri progetti[modifica]