Jean Dutourd

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Jean Gwenaël Dutourd (1920 – 2011), scrittore francese.

Citazioni di Jean Dutourd[modifica]

  • [I proverbi] Sono il grande corso di filosofia degli umili, le mille e una maniere di sgattaiolare attraverso l'esistenza quando si è povero e quando si è debole.
C'est le grand cours de philosophie des humbles, les mille et une manières de se faufiler à travers l'existence quand on est pauvre et quand on est faible.[1]

Molière o l'eroismo del buon senso[modifica]

Incipit[modifica]

Ci vuole sempre una certa dose di eroismo da parte di chi sceglie la letteratura come professione, perché essa non garantisce affatto il pane quotidiano. Ma è necessario un eroismo ancor maggiore quando questa scelta significa sacrificare la propria serenità alla causa del vero, un sacrificio al quale gli uomini rinunciano spesso volentieri. La vita di Molière, uno dei più famosi commediografi di tutti i tempi, fu eroica sotto ogni riguardo.

Citazioni[modifica]

  • La grande fortuna di Molière fu di avere l'appoggio di un uomo che nessuno si sarebbe aspettato di vedere accanto a uno spirito libero e ardito: il Re Sole in persona, incarnazione dell'ordine e dell'autorità.

Explicit[modifica]

A lui solo, tra i grandi scrittori francesi, è stato consacrato un tempio – la Comédie Française – e una compagnia di «sacerdoti» che celebrano un rito perenne in memoria di lui. Contro i costumi del suo tempo, Molière lanciò la cavalleria del Buon Senso. Andò alla carica con il coraggio di un Murat. E morì sul campo di battaglia.

Note[modifica]

  1. In Jean-Yves Dournon , le dictionnaire des proverbes et dictons de France, prefacé de Jean Dutourd de l'Académie Française, Hachette, 1986, p. 5.

Bibliografia[modifica]

  • Jean Dutourd, Molière o l'eroismo del buon senso, Selezione dal Reader's Digest, giugno 1973.

Altri progetti[modifica]